BRESCIA, MOREO RONDINELLA D’ORO: “FELICE DI ESSERE RIMASTO”

49

SUL PALCO PASSAGGIO DI CONSEGNE DALL’ARIONE CARACCIOLO ALL’ATTUALE LEADER DELL’ATTACCO DEL BRESCIA

Stefano Moreo ha ricevuto ieri dalle mani di Andrea Caracciolo il premio “Rondinella d’oro”, un prestigioso riconoscimento che dal 1980 ad oggi premia i miglori giocatori del Brescia. Un palmares illustre quello al quale si è unito l’attaccante milanese. Prima di lui ci sono stati Gritti, Baggio, Possanzini e proprio Caracciolo. Premio speciale alla carriera per Egidio Salvi, mitica ala destra delle rondinelle.

“Ricevere questo premio è motivo di grande soddisfazione trattandosi di un premio molto prestigioso in questa città. Ho visto che l’hanno vinto tanti campioni in passato, vincerlo dopo solo un anno è gratificante”

“Il presidente ha dimostrato di credere fortemente in me rifiutando un’offerta importante specialmente dopo la vicenda che ha l’ha colpito. Sono molto contento che tutti credano in me e sono felicissimo di essere rimasto a Brescia”.

(Ph by Brescia Calcio)

“Obiettivi personali di stagione? Voglio chiaramente migliorare il numero di gol fatti l’anno scorso, ma anche fare il meglio per la squadra”.

“È normale, quando guardi la classifica è bello stare davanti a tutti, però siamo ancora all’inizio e ci sono ancora tantissime partite. È sicuramente il campionato più difficile degli ultimi anni, non bisogna mai abbassare la guardia”

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy