BRESCIA, SABELLI E TORREGROSSA: QUALE FUTURO?

191

Stefano Sabelli salterà quasi certamente la gara di Coppa Italia contro il Trapani. L’esterno romano attende con trepidazione novità sulla trattativa tra Brescia e Cagliari. Il terzino avrebbe già trovato l’accordo per il trasferimento in Sardegna: per lui pronto un triennale.

Il Cagliari ha per ora proposto un milione di euro, il Brescia ne chiede almeno 1,5. Ancora incerto il destino di Ernesto Torregrossa. L’attaccante è conteso da Parma e Fiorentina, defilate Genoa e Bologna. 7 milioni è la richiesta di Cellino.

Troppi per un mercato come quello post covid senza esborsi economici. Dettaglio non di poco conto che a pochi giorni dalla fine delle trattative (lunedì 5 ottobre) potrebbe fare la differenza. Per non farsi trovare impreparata la dirigenza ha comunque tra le mani Hólmbert Aron Fridjónsson (27) attaccante islandese dell’Aalasund.

A centrocampo nessun accordo tra Brescia e Ascoli per Michele Cavion (25). I marchigiani chiedono 500 mila euro, i biancoazzurri valutano prima le uscite di Mattia Viviani, richiesto da Perugia e Cosenza, e quella eventuale di Birkir Bjarnason richiesto da Sion. A sorpresa potrebbe partire Jaromir Zmrhal: ritorno di fiamma della sua ex squadra, lo Slavia Praga.

Da valutare rimane il futuro del giovane Nicola Torchio. L’ex capitano della Primavera attende di firmare un nuovo contratto. Sfumato Razvan Sava passato dalla Juventus al Torino il Brescia cerca un terzo portiere: si valutano profili di giovani del 2002/2003 da inserire nell’organico di Delneri. Tra Massimo Volta (33) del Benevento, Davide Bove (22) del Novara e Hiortur Hermansson(25) del Bröndby potrebbe esserci il rinforzo della difesa.

Da Bresciaoggi

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy