BRESCIA, SI COMINCIA: VIA ALLE DANZE DEL CAMPIONATO

36

AL CANCELLO DI PARTENZA UNA SQUADRA GIOVANE CON LA VOGLIA DI STUPIRE

Si comincia, inizia lo show. Con la sfida casalinga contro il Sudtirol inizia l’avventura del Brescia di Pep Clotet nella nuova Serie B. A detta di tutti, tifosi e addetti ai lavori, si tratta di uno dei campionati più duri della storia. Tante le piazze di prestigio: Cagliari, Venezia e Genoa retrocesse dalla Serie A alle quali si aggiungono Bari, Modena e Sudtirol giunte dalla Serie C. Senza dimenticare Parma, Benevento, Reggina, Pisa, Perugia per citarne alcune.

Ai nastri di partenza c’è un Brescia giovane con tanta voglia di fare libero nello spirito senza vincoli di obiettivi (se non la salvezza prima possibile) ma con la voglia di emergere e giocarsela con tutti. Questo il credo del suo timoniere quel Pep Clotet chiamato a rifarsi dopo la non brillante parentesi alla Spal.

Un Brescia ancora incompleto ospiterà il neopromossa Sudtirol senza un allenatore (Greco al posto del dimissionario Zauli). Sarà il Brescia di Bisoli, Cistana e Moreo della scommessa Bianchi, della consacrazione di Bertagnoli e Ayè oltre delle sorprese come il redivivo Ndoj.

In un 14 agosto caldo con molti tifosi al mare inizia un nuovo cammino, una nuova avventura nella speranza possa essere migliore di quelle appena trascorse.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy