BROSCO SPEDISCE IL BRESCIA ALL’INFERNO: DIONIGI ORA RISCHIA

190

Come nel peggior incubo il Brescia esce sconfitto dalla trasferta di Ascoli. La squadra di Sottil trova la vittoria nel finale al 93′ con Brosco abile a sfruttare un rimpallo su calcio di punizione. Vincono i marchigiani, 2-1 mandando il Brescia all’inferno.

Quarta sconfitta consecutiva per il Brescia. Dopo Vicenza, Pisa e Monza arriva il ko contro l’Ascoli. Un ko che fa malissimo arrivato dopo un’ora di gioco dove il Brescia di Dionigi è stato in vantaggio grazie al gol di Jagiello, tra i migliori, su calcio di punizione.

Nelal ripresa il netto calo fisico ha inciso nel ritorno di un Ascoli che non ha mai mollato e ha sempre creduto nella rimonta. Eramo segnava il gol dell’1-1 dopo un errore di Martella (incredibile non vincere un contrasto). E nel finale Brosco trovava la zampata vincente.

Sono ora ore calde per il Brescia. Ore di riflessione per il presidente Cellino. Davide Dionigi rischia seriamente il posto. E lunedì si chiude il mercato….ad oggi in perdita con gli arrivi di Karacic e Pajac (che deve arrivare) ed ha perso Sabelli e Torregrossa.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy