CARICA BRESCIA: CONTRO CUNEO PRIMO SUCCESSO

62

I Tucani affrontano la prima difficoltà – Bisi out per infortunio – con coraggio e tranquillità, regalando al folto pubblico di casa un match che diverte e trascina. Tiberti innesca con maestria tutte le sue bocche di fuoco, con un Abrahan stellare (74% in attacco) e con una prova corale impreziosita dal convincete esordio di Loglisci nel sestetto titolare. Cuneo si arrende in quattro set

CONSOLI McDONALD’S CENTRALE – BAM ACQUA S.BERNARDO   3 – 1

(23-25; 25-16; 25-19; 25-19)

Una Consoli spuntata, priva di Bisi e Luisetto, trova un nuovo assetto con Loglisci a banda e Galliani in posto due. Spinge al servizio ed è scattante, impone il suo gioco pur contro una corazzata coma Cuneo che, dopo un primo set vinto di misura, resta schiacciata dall’energia di casa. Abrahan è un trascinatore, Tiberti lo asseconda, orchestrando tuti i suoi attaccanti con maestria esemplare, aiutato da una ricezione solida. Attacco con percentuali stellari, divertimento e calore al San Filippo, per una prima che meglio non poteva andare!

Starting six

I Tucani partono con Tiberti incrociato a Galliani, Abrahan a banda con Loglisci, al centro ci sono Candeli ed Esposito; Franzoni è il libero.

Cuneo risponde con Pedron in regia in diagonale con Santangelo; a banda ci sono Parodi e Botto; Codarin è in coppia al centro con Sighinolfi. Il libero è Bisotto.

Match in pillole

Loglisci è carico di responsabilità e si fa trovare attento sia in ricezione che sulla palla a banda (6-5). Codarin dai nove metri è pericoloso e Botto piazza il muro monstre dell’11-13. Gallo trova il campo anche da posto due, ma lo fa pure il suo pari-ruolo Santangelo, che conquista il break del 14-17. Brescia resta in scia con tre palloni di Abrahan innescato da Tiberti su rigiocata (23-24), ma l’ace dell’ex non perdona.

Tiberti porta a spasso la ricezione ospite e dà un impulso galvanizzante al parziale, costringendo il tecnico Giaccardi al doppio time out in avvio. Il muro di casa tocca tutto e permette una ricostruzione varia, con Loglisci e Abrahan di potenza (14-8). Candeli al servizio allarga il gap (17-10) e Gallo, con astuzia, difese volanti e forza, vola 20-13. Abrahan prova traiettorie nuove e rimette il match in parità (25-16).

Parte ancora da una battuta imprevista e incisiva la carica biancazzurra, con Esposito   che si fa sentire in prima linea assieme ad un implacabile Abrahan (8-4). Codarin accorcia da fondocampo con due ace (12-10) e il set si surriscalda, con Cuneo caparbia su ogni pallone e Brescia che non finalizza un paio di occasioni (14-13). Galliani pesta duro e Loglisci appoggia nella zona scoperta a centrocampo (18-15), ma la BAM non arretra e arriva a meno 1. Servono sangue freddo e braccia che non tremano: Candeli ce le mette a muro; poi Tiberti cerca Abrahan, che va a pieni giri (86% in attacco nel set) e trova pure l’ace finale (25-19).

La banda cubana è il mattatore della serata e lancia la carica anche in avvio di quarto set: tutta la squadra di casa resta concentrata e Loglisci, ottima prova per lui, va al servizio sull’11-8. Cuneo prova la carta Cardona per Santangelo, ma i Tucani spingono sull’acceleratore: Franzoni vola, Tiberti orchestra e si prende il 21-17 di prima intenzione, oltre a recuperare in difesa come un ventenne. Gallo conquista il match ball e il servizio out di Cuneo sancisce la prima vittoria del campionato, e in assoluto dei Tucani sull’avversario piemontese (25-19).

Prossimo appuntamento in trasferta a Porto Viro.

Il commento

Roberto Zambonardi: “Vittoria importante che ci dà morale e punti. La squadra ha giocato una buona partita, con situazioni da sistemare, ma ho visto grinta e voglia di lottare che ci han permesso di sopperire all’assenza di un titolare. Un plauso per Tiberti, che ha gestito al meglio la squadra in regia e ha costruito break importanti al servizio. Abrahan ha giocato come è nelle sue potenzialità, è un giocatore che ama trascinare e sentire il calore del pubblico. Stasera  si è presentato ad un San Filippo in festa”.

Capitan Tiberti è sodisfatto: “Grandissima partita, inaspettata anche, perché Bisi si è infortunato venerdì e non abbiamo mai provato Gallo in posto due. Bravo a sacrificarsi lui e bravo anche Loglisci a farsi trovare pronto. Abbiamo vinto la partita con un attacco pauroso, con percentuali con cui difficilmente puoi perdere, anche contro una squadra come Cuneo. Abbiamo giocato come se non fossimo in rodaggio e incassiamo tre punti importanti”

ll tabellino

BRESCIA: Gatto, Tiberti 2, Sarzi Sartori, Loglisci 12,  Galliani 14, Candeli 11, Esposito 7, Abrahan 27, Togni (L) ne, Braghini, Ghirardi ne,. All. Zambonardi.

CUNEO: Cardona 2, Codarin 13, Parodi 8, Kopfli ne, Esposito ne, Lanciani 1, Pedron 2, Santangelo 14, Lilli (L), Chiapello, Botto 10, Bisotto (L), Sighinolfi 5. All. Giaccardi.

Muri: Brescia 8, Cuneo 6

Ace/batt sbagliate: Brescia 3/20; Cuneo 4/14

Attacco: Brescia 61%, Cuneo 45%

Rice: Brescia 56% (29%) Cuneo 52% (18%)

Arbitri: Sergio Jacobacci e Denis Serafini

Durata: 29’ 25’ 27’ 27′. Totale: 1h 48.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy