CELLINO CONDANNATO: “CREDO NELLA GIUSTIZIA”

306

Massimo Cellino è stato condannato a due anni per le violazioni paesaggistiche nella realizzazione dello stadio “Is Arenas” a Quartu quando vestiva i panni del presidente del Cagliari.

L’attuale presidente del Brescia è stato assolto dai reati più gravi, quelli di peculato e falso: quelli che lo portarono all’arresto nel febbraio 2013.

Attraverso le pagine dell’Unione Sarda il patron biancoazzurro non ha nascosto la sua rabbia: “Mi aspettavo una piena assoluzione ma continuo a credere nella giustizia”. Persa una battaglia non la guerra: “Continuerò a chiederla con molta umiltà come ho fatto sino a oggi. Devo pulire il nome per i miei figli”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy