CLOTET SI PRESENTA: “IL DESTINO MI HA FATTO RITROVARE CELLINO”

112

A quasi un mese dal suo arrivo Pep Clotet è stato presentato ufficialmente dal Brescia Calcio. Il tecnico spagnolo ha già disputato tre gare da primo allenatore delle rondinelle collezionando anche una espulsione, in occasione della sconfitta nel derby contro la Cremonese.

Il destino ha voluto che le nostre strade, mie e di Cellino, si incrociassero di nuovo. Ho già lavorato in passato con il presidente e mi sono trovato molto bene”.

 “Quando sono arrivato ho visto una rosa molto concentrata e disponibile a lavorare, convinta di quello che possiamo fare con una concentrazione, intensità e una mentalità che mi lasciano ben sperare”.

“Io sono il responsabile. Tutto quello che facciamo è sotto la mia responsabilità: l’ultima decisione è sempre mia anche se ho un metodo di lavoro in cui ogni componente deve dare il suo contributo. Tutti devono pensare al massimo beneficio: ho la fortuna di lavorare con uno staff molto preparato dove tutti vogliono dare il massimo per il Brescia. Rispetto tutti, ma la squadra deve seguire le mie indicazioni”.

Appena arrivato ho analizzato la squadra per capire quale fosse il modo per farli sentire a loro agio. Credo che la squadra si trova bene con il 4-3-1-2, un modulo che utilizza da tempo e gli ha permesso di ottenere i migliori risultati e la promozione in Serie A. Ho pensato che dare continuità fosse la cosa migliore. Sinceramente non vedo grandi differenze con il 4-3-3: la mentalità è la stessa, perché in avanti ci sono sempre tre attaccanti e la loro disposizione cambia sempre a seconda delle partite”.

Allegri? Mi lusinga essere paragonato ad un tecnico bravo e preparato come lui. Io come lui ho lavorato con Cellino in passato e mi sono trovato bene”.

Leeds? All’inizio è stato un anno molto buono che in me ha fatto la differenza, lavorare in quel club ha rappresentato un bel passo nella mia carriera”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy