DIONIGI ALL’ESORDIO SFIDA LA CAPOLISTA SALERNITANA

152

Il Brescia di Dionigi cambia pelle e cambia modulo. Per affrontare la Salernitana il neo allenatore si affida ad un tridente inedito con Torregrossa al centro Spalek e Ragusa (a piedi invertiti) sugli esterni. Un Brescia chiamato a dare una scossa alla sua stagione.

Tale è stata la scelta di Cellino di affidare il gruppo al carismatico ex tecnico dell’Ascoli cacciando Diego Lopez. Due allenamenti e subito partita di cartello contro la prima della classe per di più in emergenza. Degli indisponibili di lungo corso rientra e recupera il solo Mangraviti che andrà in panchina (ha svolto un solo allenamento).

Per il resto Dionigi si deve affidare ai soliti 18 convocabili nella speranza che dalla trasferta di Pordenone qualcosa in termini numerici possa variare. Le aspettative per questa partita sono limitate ai 90′ del Rigamonti: Dionigi vuole vedere la risposta del campo alle idee portate in questi primi giorni di lavoro ma soprattutto alla voglia di lottare!

Nessuno stravolgimento anche se in futuro l’allenatore ha parlato di poter giocare a 3 difensori in un ipotetico 3-4-1-2. Il Brescia, ancora in ritiro, ha l’occasione per dare fiato alla propria classifica mettendo a tacere le voci di un gruppo disunito. Per molti l’occasione di mettersi in luce agli occhi del nuovo allenatore. E per far finire il ritiro con la squadra in punizione da domenica….

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy