ENDURO: ASSOLUTI D’ITALIA A PASSIRANO IL 6 E 7 MARZO

0

Rispondere alla pandemia attraverso lo sport e l’organizzazione di eventi. Questo lo spirito dominante del MotoClub RS77, sodalizio nato il 10 maggio del 1977, oggi al comando delle operazioni di realizzazione della prima tappa degli Assoluti d’Italia di Enduro in programma il 6 e 7 marzo prossimi a Passirano.

Ad un anno dall’annullamento della gara d’apertura degli Assoluti d’Italia del 2020, a tre dalla prima organizzazione di una tappa tricolore, il Motoclub RS77 si appresta a riprendere il filo del discorso interrotto solo causa covid. Brescia è da sempre considerata patria dei motori, così come il Sebino e la Vallecamonica terra di enduristi. Non è dunque un caso che la Federazione Motociclistica Italiana abbia scelto nuovamente la Franciacorta quale primo appuntamento della stagione 2021.

A dirigere i lavori l’instancabile presidente del Motoclub RC77 Renato Tonoli: “Abbiamo fatto tanti sforzi per organizzare una manifestazione nel rispetto delle norme di sicurezza vigenti. Siamo pronti per vivere due giorni all’insegna dei valori dello sport e della bellezza della nostra terra”. Patrocinata dalla Provincia di Brescia la due giorni di enduro in Franciacorta porterà in gara oltre 260 piloti. Di questi 30 saranno stranieri provenienti da 3 continenti.

Il programma prevederà la presentazione dei protagonisti nella giornata di sabato mentre domenica, dalle 8.30, il semaforo verde alla gara. 5 le prove speciali per una lunghezza complessiva di 160 km (4 giri 40 da km ciascuno per un giro a “8” e controllo orario unico).

  • La prima prova speciale (Enduro test) si effettuerà nella località San Giorgio di Provaglio d’Iseo lungo (1,5 km, terra e pietre)
  • La seconda in zona Bettolino di Monterotondo di Passirano (3 km, terreno in terra)
  • La terza in zona d’Angelo di Monterotondo di Passirano (3 km, terra e pietre)
  • La quarta in località via Castegnato a Rodengo Saiano (3 km, terra)
  • La quinta ed ultima sarà in zona Monte Valenzano di Rodengo Saiano (3 km, terra e pietre).

Rispetto al recente passato annullata la prova notturna del sabato nonostante gli sforzi dell’amministrazione comunale d’illuminare la zona interessata dalla prova poi cancellata. Ma lo spettacolo non mancherà come i portacolori della scuola bresciana pronti a lottare per un posto di gloria. Fari puntati su Davide Guarneri fresco del titolo di Campione Italiano classe 300 2t negli Assoluti d’Italia 2020 così come per la promessa valsabbina Matteo Pavoni secondo la scorsa stagione nella speciale classifica Junior. In gara anche Enrico Rinaldi, figlio di Mario Rinaldi 4 volte campione del mondo, tricolore nel 2020 nella classe 450 4t e Simone Cristini, campione italiano cadetti nel 2019.

Fonte Bresciaoggi

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy