FERALPISALO’-TRIESTINA 1-0: IL SOGNO SERIE B E’ REALTA’

329

UN GO DI BUTIC REGALA LA GIOIA PIU’ GRANDE ALLA SQUADRA DEL PATRON PASINI

FERALPISALO‘ (4-3-3): Pizzignacco; Bergonzi, Di Gennaro, Pilati, Panico; Palazzi, Carraro, Balestrero; Siligardi, Butic, Guerra.

A disposizione: Volpe, Venturelli, Tonetto, Musatti, Bacchetti, Di Molfetta, Pittarelo, Legati, Icardi, Sau, Zennaro, Pietrelli, Sau. Allenatore: Vecchi.

TRIESTINA (4-2-3-1): Mastrantonio; Malomo, Masi, Piacentini, Rocchetti; Gori, Lollo; GermanoTavernelli, Tessiore; Mbakogu:

A disposizione: Pozzi, Laganis, Ghislandi, Pezzella, Adorante, Ciofani, Lovisa, Minesso, Celeghin, Sarzi Puttini, Felici. Allenatore: Gentilini

ARBITRO: Marco Emmanuele di Pisa

Attesi 1400 tifosi per spingere la Feralpisalò alla conquista della promozione in Serie B. Alla squadra di Stefano Vecchi servirà vincere contro la Triestina per assicurarsi matematicamente lo storico passaggio alla seconda categoria professionistica. Chance regalata dalla sconfitta nel pomeriggio della Pro Sesto caduta per 1-0 sul campo del Piacenza. Una storia che nasce dal 2009, dalla fusione del Lonato con l’Ac Salò-Valsabbia. Una intuizione del patron Giuseppe Pasini profondamente innamorato di questa terra e di calcio. Una scalata programmata grazie al lavoro di una società da sempre con i piedi per terra. Ora la grande possibilità del salto nel grande calcio.

Ore 17.32, l’arbitro, il signor Emmanuele di Pisa da inizio alla sfida. Feralpisalò in completo blu con bande verdi, maglia rossa e calzoncini bianchi per la Triestina.

L’inizio è subito a favore della squadra di Vecchi. L’impressione è di una carica derivante dal risultato di Piacenza. Possesso palla a cercare la giocata in attacco per lo smarcamento dei tre attaccanti, in particolare del mancino di Siligardi.

Il trascorrere dei minuti evidenzia una certa tensione da ambo le parti con la Feralpisalò più sciolta. Le due squadre si giocano tanto: i Leoni del Garda la Serie B, la Triestina la salvezza.

Minuto 11′: prima grande chance per la Feralpisalò. Traversone di Siligardi dalla sinistra e colpo di testa di Butic in area. Bella elevazione ma palla alta sopra la traversa

Sul terreno di gioco del Lino Turina inizia a piovere e Siligardi sfiora il gol su errore del portiere ospite. Il suo tiro trova comunque pronta la deviazione dell’estremo della Trestina. Siamo al 23′.

Clamorosa occasione da gol per la Feralpisalò al 28′: percussione in area di Palazzi il cui traversone radente trovava perfettamente Balestrero alla conclusione a botta sicura. Sulla linea la palla veniva salvata grazie ad un provvidenziale intervento di un difensore della Triestina.

Si alza il vento, cresce l’intensità della pioggia. E la Feralpisalò spinge forte sull’acceleratore. Già due gialli per la Triestina in evidente difficoltà soprattutto a frenare le giocate di Carraro e Siligardi.

Minuto 43′: altra grande chance per la Feralpisalò con Guerra che da pochi passi non riesce nella deviazione vincente su assist perfetto di Bergonzi in proiezione offensiva. E’ l’ultima occasione del primo tempo. Si va al riposo sul risultato di parità: 0-0. Al momento non basterebbe per salire in Serie B ma avvicinerebbe comunque il traguardo.

Si riparte! Piove ancora ma c’è meno vento. Un cambio nella Triestina mentre Vecchi ripropone gli stessi undici del primo tempo.

Nella Feralpisalò esce Palazzi ed entra Zennaro

GOL DELLA FERALPISALO’: Tiro di Butic dai 20 metri senza grosse pretese e papera di Mastrantonio! Siamo al 23′

Cambio nella Feralpisalò: escono Guerra e Butic, entrano Di Molfetta e Pittarello

Incredibile al 39′: ammonito Siligardi per simulazione. Ma a tutti gli effetti era rigore! Non per l’arbitro. Dalla panchina espulso Legati, capitano della squadra.

L’arbitro mette in bocca il fischietto e decreta la fine della partita: la Feralpisalò è in Serie B!

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy