GERMANI: BATTUTA TRENTO E ORA SONO 13 DI FILA

131

La Germani rimane imbattuta per la 13esima giornata consecutiva vincendo 86 – 62 contro Trento al termine di una partita tesa ma emozionante. La Leonessa, priva di Cobbins, ha dominato per tutta la partita nonostante due momenti in cui le idee sembravano molto confuse. Prontamente richiamati da coach Magro, i giocatori biancoblù hanno saputo contenere tutti i tentativi di Trento di rientrare in partita. Grazie a un gioco corale, la Germani si conferma la squadra più in forma del momento.

Petrucelli da 2 per il primo vantaggio della Germani poi Caroline sblocca la partita di Trento. La Leonessa però entra in confusione e costringe Magro al time out sul 4 – 6 dopo 5’ dall’inizio. La Germani fa fruttare le indicazioni del proprio coach con la prima tripla biancoblù della serata seguita da un’ottima azione firmata Burns, Mitrou-Long e Gabriel (10 – 6). Trento, al contrario, fatica a trovare la retina e Brescia prende il volo grazie anche al contributo di tutto il roster. (26 – 12)

Il primo canestro del secondo parziale porta la firma di Johnson, seguito da 3 punti di Forray e una schiacciata di Caroline. La Germani, di nuovo affaticata, viene subito ripresa da Magro: Burns mette in pratica i precetti del coach con 4 punti consecutivi (30 – 20). Reynolds scalfisce la difesa bresciana e porta i suoi a -7. Ma Petrucelli e Della Valle non perdonano e ristabiliscono gli equilibri. Trento trova solo i punti di Williams e il libero di Flaccadori su fallo di Mitrou-Long. Il numero 3 bresciano chiude con stile il secondo quarto: canestro da 2 in contropiede più libero e la Germani va alla pausa lunga avanti di 13 (45 – 32).

3 palle perse di Brescia fruttano 5 punti facili a Trento mentre Burns esce per riprendersi da un colpo fortuito. Trento non riesce a sfruttare l’occasione mentre Brescia si impone con la schiacciata di un acceso Paul Eboua (54 – 37). Reynolds e Williams tengono vive le speranze di Trento ma con Moore la Germani trova il +20 (61 – 41). Bradford firma un break di 5 – 0 per la Dolomiti e accorcia il divario a -14. Solo Eboua porta punti con due liberi mentre Trento chiude a -11.

Il gioco riprende con un antisportivo fischiato a Gabriel e 4 liberi di Trento che torna così a -7. Ci pensa Moss a frenare la ripresa della Dolomiti con un gioco da 3 punti e la squadra lo segue (66 – 56). L’antisportivo di Ladurner e le numerose occasioni sprecate da Trento, fruttano il +20 alla Germani (78 – 68). Williams e Reynolds ci provano ma la Leonessa non ci sta e la schiacciata di Eboua sigla il 13esimo successo consecutivo con il punteggio di 86 – 62.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy