IL BRESCIA A COLLEBEATO PER ADATTARSI AL CAMPO SINTETICO

522

Allenamento lontano da Torbole Casaglia per il Brescia. A nulla c’entrano le recenti voci di guai giudiziari riguardanti la concessione del terreno sul quale sorge il centro sportivo biancazzurro. Alla base della scelta di spostare l’attività giornaliera sul terreno in erba sintetica di Collebeato (lo stesso sul quale qualche tempo fa si allenava il Lumezzane quando era ancora nei professionisti) la volontà di Pep Clotet di far abituare il gruppo capitanato da Dimitri Bisoli al rimbalzo, alla velocità del pallone e all’adattamento dei giocatori all’erba sintetica.

Perchè il campo dello stadio di Chiavari è in erba artificiale. Da qui la volontà di scendere in campo a Collebeato (così come nella rifinitura di venerdì) per prepararsi al meglio a quella che è una gara chiave per la salvezza del Brescia in questo campionato.

Allenamento sul campo di Collebeato per tutti compresi i rientranti Spalek, Ndoj e Cistana. Solo il primo e l’ultimo dovrebbero rientrare nel novero dei convocati per la gara con l’Entella. Per i centrocampista albanese è ancora presto. Assente il solo Alessandro Semprini. Il laterale ha spento ieri 23 candeline lavorando in palestra a Torbole.

A Torbole è rimasto anche Alfredo Donnarumma. L’attaccante ha svolto un allenamento personalizzato improntato sul recupero della miglior condizione atletica svolgendo una serie di ripetute sul terreno in erba naturale. Da domani l’attaccante dovrebbe tornare in pianta stabile in gruppo.

Al termine dell’allenamento la squadra si è spostata a Torbole per pranzare tutti insieme nella mensa del centro sportivo. Con la squadra hanno pranzato anche il direttore sportivo Giorgio Perinetti e il presidente Massimo Cellino.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy