IL BRESCIA È ANCORA VIVO: VERONA BATTUTO 2-0

399

Il Brescia batte 2-0 nel derby il Verona di Juric tenendo vive le speranze salvezza della squadra di Diego Lopez con il tecnico uruguayano a conquistare la prima vittoria della sua gestione. Papetti e Donnarumma affossano il Verona mettendosi così alle spalle la debacle di San Siro ma soprattutto rilanciando le ambizioni salvezza di una squadra a 6 punti dalla zona valida per la permanenza in Serie A.

Primo tempo ad appannaggio del Verona con la squadra di Juric a prendere in mano le redini del centrocampo. erano proprio gli scaligeri i più pericolosi dalle parti di un Joronen in formato monumentale: la sua prestazione darà una mano incredibile al raggiungimento della vittoria.

L’errore del Verona era quello di tenere un ritmo basso e compassato che il Brescia aumentava nella ripresa. Serviva un episodio per indirizzare la gara e l’episodio arrivava all’8′ della ripresa quando Papetti, tra i migliori in assoluto, deviava di testa un corner calciato da Tonali. Palla nell’angolino e regalo dei 18 anni appena compiuti più bello che potesse mai esserci per il baby difensore.

Il Brescia teneva testa al ritorno veemente dell’Hellas Verona con Juric a gettare nella mischia tutti gli uomini più offensivi a propria disposizione: Pazzini, Stepinski e Di Marco. Ma la sostanza non cambiava. San Joronen dalla Finlandia si opponeva in ogni maniera alle opportunità create dal Verona e nel finale, al 50′ Donnarumma metteva la ciliegina sulla torta di una serata perfetta: vittoria e tre punti fondamentali per la classifica e per il morale. Mercoledì altra sfida salvezza contro un Torino in caduta libera.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy