IL BRESCIA PARTE PIANO: 1-1 CONTRO L’ASCOLI

275

Inizia con un pareggio l’avventura del Brescia nella nuova Serie B. Pareggio per 1-1 al Rigamonti in un inizio zoppicante per la squadra di Luigi Delneri. Bene Donnarumma, autore del gol delle rondinelle, bene Labojco. Male la difesa: disastro Chancellor, male anche Papetti espulso.

Tre Brescia e Ascoli succede quasi tutto nei primi 45′ con il botta e risposta. Apre le marcature Cavion (oggetto del desiderio fino a qualche giorno fa del Brescia sul mercato). Errore nella circostanza di posizionamento della difesa con Chancellor e Papetti fermi immobili. Sono passati solo 46” di gioco ed il Brescia è sotto.

Il pareggio arrivava dopo la mezz’ora. Ottima azione e scambio Labojco-Ayè con quest’ultimo a servire un assist perfetto per l’attaccante campano che da due passi metteva palla in fondo al sacco. Lo stesso Donnarumma aveva sul finire di primo tempo l’occasione per vincere ma al numero 9 mancava la lucidità.

Nei secondi 45′ di gioco il Brescia perdeva per espulsione diretta Papetti (rosso al 10′) per fallo da ultimo uomo. Nell’occasione erroraccio di Chancellor, tra i peggiori in campo.

E nel finale l’Ascoli sciupava due ottime occasioni per conquistare l’intera posta in palio. Chiricò colpiva al volo con palla di poco alta e all’ultimo Pucino ha la palla buona ma la mira e la forza fortunatamente non è dei migliori.

Un pareggio che lascia l’amaro in bocca perchè l’Ascoli visto al Rigamonti non è apparso insormontabile. Nel pareggio pesa la scelta di Delneri di togliere Donnarumma con il Brescia in 10. Un segnale di resa arrivato troppo presto.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy