IL BRESCIA SI GODE MOREO ALLA MANDZUKIC

74

L’ATTACCANTE DEL BRESCIA COME IL CROATO AI TEMPI DELLA JUVENTUS

Per i tifosi Juventini era un idolo incontrastato, per gli avversari uno spauracchio da scacciare il prima possibile. Questo è stato per tutti Mario Mandžukić. L’attaccante croato ha fatto la fortuna della formazione bianconera grazie al suo spirito di adattamento, la grinta profusa sul campo e quei gol importantissimi per la conquista di vittorie di prestigio e prestigiosi traguardi.

Un percorso simile, con le dovute proporzioni, sta facendo nel Brescia Stefano Moreo. Spostato come Mario Mandžukić dalla posizione di attaccante centrale a quella di attaccante di supporto, il centravanti milanese si è messo a disposizione della squadra offrendo il proprio servizio di corridore e faticatore al pieno delle proprie forze.

Così come Mario Mandžukić faceva la fascia per Max Allegri alla stessa stregua Stefano Moreo fa il trequartista per Pep Clotet. Un modo di giocare diverso ma a mettere in evidenza qualità umane e spirito di sacrificio fuori dal comune.

Lo sappiamo, l’accostamento e il paragone sono molto azzardati ma il calcio è fatto anche di ricordi, di aneddoti e di similitudini tra il presente ed il passato. E a noi questo Moreo ricorda tanto il “Marione” bianconero che faceva la fascia e dava l’anima per la sua squadra.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy