IL BRESCIA SI GODE SABELLI, IL PENDOLINO ROMANO

127

Aveva rischiato seriamente di cambiare casacca quando questa estate il suo nome era finito nel mirino di club di Serie A. In cuor suo Stefano Sabelli avrebbe anche accettato e soprattutto meritato una nuova chance nella massima serie. Ma questi non erano i piani voluti da Massimo Cellino che di forza si è imposto affinchè il laterale romano rimanesse a Brescia.

Non c’è nemmeno bisogno di spiegare il motivo guardano il valore del calciatore e cosa la presenza in campo del pendolino romano alimenta nel Brescia. La sua presenza è fondamentale nell’economia della squadra guidata da Diego Lopez.

Colora il tuo Natale di biancoazzurro!

Messa da parte la rabbia per non essere partito, Stefano Sabelli è rimasto con la testa giusta ma soprattutto con la tempra giusta, quella che ogni sabato, ogni partita lo relega tra i migliori in campo. Sabelli è l’ultimo a gettare la spugna, l’ultimo ad arrendersi ed il primo a metterci la faccia quando c’è bisogno di farlo.

Sabelli è uno stimolo per tutti. La sua “cattiveria agonistica” un monito per i compagni di squadra ed un avvertimento per gli avversari. La sua presenza dal punto di vista caratteriale e tecnico c’è e si sente.

Il Brescia e Diego Lopez si godono un giocatore imprescindibile per poter ambire alla riconquista della Serie A, quella che Sabelli avrebbe certamente meritato ma che oggi può essere uno stimolo per arrivarci nuovamente con la maglia biancoazzurra.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy