IL DOPO TONALI SI CHIAMA BONAVENTURA…MA SOLO IN A

450

Le manovre di mercato del Brescia sono già iniziate da tempo. Per prima cosa c’è da chiudere la cessione più importante, quella di Sandro Tonali con il mediano di Lodi conteso tra Juventus, Barcellona, Psg, Milan e Inter con i neroazzurri leggermente in vantaggio sul resto del gruppo. Da definire anche il futuro dei vari Andrea Cistana, Jhon Chancellor, Stefano Sabelli, Ernesto Torregrossa e Jesse Joronen. Si tratta di prospetti ad avere richieste dal mercato.

Ma più di ogni altra cosa conterà la categoria che il Brescia si troverà a disputare. Con 12 partite da giocare e un ultimo posto attuale in graduatoria le speranze del Brescia di rimanere nel massimo campionato sono davvero risicate.

Eppure Massimo Cellino prova a crederci e per farlo avrebbe già trovato il sostituto di Sandro Tonali. Il sogno è portare a Brescia Giacomo Bonaventura. Il forte centrocampista del Milan è un pallino del presidente ed è in uscita dai rossoneri. Per lui sfumata l’Atalanta sembra esserci ora il Torino. Un’affare possibile con il Brescia solo a condizione del mantenimento della categoria.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy