IL MONDO PIANGE LA SCOMPARSA DI KOBE BRYANT

338

Il mondo dello sport mondiale è in lutto. Dall’America è arrivata la terribile notizia della morte dell’ex cestista e fuoriclasse Kobe Bryant. Un nome una leggenda dell’Nba.

La morte è stata causata da un incidente in elicottero. Kobe Bryant era a bordo del veivolo con altre quattro persone. L’elicottero si sarebbe schiantato a terra prendendo fuoco. Per l’ex Stella dei Los Angeles Lakers non c’è stato nulla da fare.

La notizia ha fatto subito il giro del mondo. Poco prima dell’incidente, nella notte, la leggenda dei Los Angeles Lakers, cinque anelli, due Mvp delle Finals e un Mvp della stagione regolare, era stato superato come terzo massimo realizzatore di sempre in Nba da LeBron James. Per questo aveva inviato un messaggio di complimenti…

Kobe Bryant aveva 41 anni, si era ritirato dal basket giocato nel 2016. Un personaggio amato in tutto il mondo che in Italia aveva grandi estimatori non solo per gli amanti della palla a spicchi americana ma perché in Italia Kobe aveva trascorso l’infanzia seguendo il padre quando giocava nel nostro paese.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy