LETTERA A DE ZERBI: “CARO ROBERTO, TI STIMIAMO MA DOBBIAMO BATTERTI”

503

Caro Roberto, ti stimiamo ma dobbiamo batterti“. Sembra l’inizio di una lettera e per certi versi lo è. E’ il pensiero di molti tifosi bresciani pronti a tutto pur di veder tornare a vincere la propria squadra. Sulla strada che porta ai tre punti ci sarà il Sassuolo di Roberto De Zerbi. Sì, proprio il gnaro di Mompiano, il tifoso ed ex giocatore nato e cresciuto con la maglia del Brescia nel cuore.

Già all’andata in occasione della sua “prima” al Rigamonti le emozioni sono state fortissime. Una foto sotto la nord, una targa in ricordo di quella notte diventata comunque magica. Ma il 2-0 del suo Sassuolo sul campo è stata una delle tante delusioni della stagione. Una partita dominata, quella degli emiliani, a mettere in mostra un gioco spumeggiante come è nel credo tattico del suo allenatore.

Se dovessimo scrivere una lettera a De Zerbi prima della partita scriveremmo così:

“Scusa caro Roberto ma questa volta ti dobbiamo battere! Dobbiamo farlo per credere ancora in una salvezza che è comunque quasi impossibile. Dobbiamo farlo per tirarci su di morale visto quanto accaduto in stagione. La tua squadra se la passa meglio della nostra per ciò i tre punti servono più a noi che a voi…E poi, da bresciano, immaginiamo che ti arrabbierai di meno se a prenderci la vittoria saremo noi. Chissà, magari un giorno allenerai la nostra squadra. Pensa che bello e che emozioni ogni partita…Per ora sogniamo, poi chissà…”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy