L’EX BUDEL: “BRESCIA, LA TAPPA PIU’ IMPORTANTE DELLA MIA CARRIERA”

215

In esclusiva sul canale Instagram di TacaLaMarca, e` intervenuto Alessandro Budel, ex calciatore ed opinionista televisivo, il quale si e` soffermato su tanti temi, ecco quanto raccolto.

“Il Brescia rappresenta la squadra della mia carriera, per la quale ho indossato la fascia da capitano. Ho tanti ricordi incredibili, ho vinto un campionato di B, nel mio percorso calcistico ho vestito tante maglie prestigiose ma ripeto il Brescia è la squadra della mia carriera. A Brescia con Arcari, Zambelli, Caracciolo si giocava al “briscolone” a volte partecipavano Scaglia ed anche Manfredi.”

“Il gol più emozionante? Per bellezza ti dico un gol realizzato in un Brescia-Lanciano dove da 30 metri indovinai il tiro della domenica che si andò a spegnere sotto all’incrocio. Non dimentico nemmeno la prima rete in A con la maglia del Cagliari contro il Messina il mio tiro venne deviato da Zoro ma l’importante fu che entrò in porta. Inoltre segnare al San Paolo, stadio al quale sono legato per la figura di Diego Armando Maradona, è stata un’emozione indescrivibile.”

“Tonali aveva bisogno di un’esperienza intermedia prima di arrivare al Milan, piazza comunque che ha meritato. Un po’ come è accaduto a Kessiè e Bennacer, visto che il ragazzo ha fatto un solo di anno di A con il Brescia. Personalmente lo vedo bene in un centrocampo a due visto che abbina entrambi le fasi.”

Da Napoli Magazine

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy