LORENZO ANDRENACCI, IL FUTURO È TUTTO TUO

630

Per dirla alla Ciro Immobile “Hai parato tutto!”. Lui è Lorenzo Andrenacci, grande protagonista della gara giocata e persa dal Brescia contro la Lazio. Se il passivo all’Olimpico non è stato superiore a 2 gol incassati è certamente merito del giovane portiere di Fermo finalmente balzato agli onori delle cronache per il suo rendimento in campo.

25 anni compiuti lo scorso 2 gennaio Andrenacci è alla sua terza stagione con le rondinelle. Solo 12 le presenze nell’ultimo trienno per un portiere costretto a oscillare tra la seconda e la terza scelta della rosa. Andrenacci ha sfruttato il suo momento, in silenzio, mettendo in luce contro la Lazio le qualità del suo repertorio.

Quest’anno, in Serie A, l’esordio allo Stadium con la Juventus e le quattro presenze fino ad ora collezionate con Roma, Atalanta, Parma e Lazio. Nel suo curriculum pesano i 6 gol incassati nel derby ma non è certo tutta colpa sua. Di lui si parla un gran bene ma a 25 anni è tempo di dare una svolta alla carriera. Il prossimo anno di Serie B dovrebbe vederlo titolare, salvo stravolgimenti, superando nelle gerarchie Alfonso con Joronen in partenza.

Senza cercare altrove un buon portiere per la cadetteria il Brescia può davvero credere d’avere in mano il futuro tra i pali in casa propria, a patto che a Lorenzo Andrenacci venga concesso di poter crescere, di sbagliare e di difendere la porta biancoazzurra come ha fatto all’Olimpico mandando su tutte le furie Ciro Immobile.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy