MERCATO BRESCIA: LA CLASSIFICA ARMA DI INZAGHI PER CONVINCERE CELLINO

778

Mancano ancora diversi giorni all’apertra delle trattative in tema di calciomercato ma in casa Brescia iniziano ad essere mossi i primi passi. Si tratta di ipotesi e pensieri, nulla di concreto anche perchè in casa biancazzurra c’è solo voglia di chiudere al meglio il 2021 tra le favorite per la vittoria del campionato.

Questa, di per sè, rappresenta la prima spinta ad agire. Inzaghi non ha nascosto la volontà di migliorare la rosa. Lo ha fatto capire al patron cagliaritano, ne sta parlando con il nuovo direttore sportivo Francesco Marroccu. La classifica, così bella e così accattivante, rappresenta la leva sulla quale far perno per smuovere l’animo di Cellino spingendo il numero uno di via Solferino a mettere mano al portafogli andando a colmane quelle lacune (poche) che si sono manifestate in questo girone d’andata.

Ma quali sono le richieste di Inzaghi? Fondamentalmente sono tre i tasselli che il tecnico piacentino vorrebbe inserie nella sua rosa. Il primario obiettivo è quello di trovare un centrocampista, un vice Van de Looi. I problemi di Labojko e Ndoj hanno spesso costretto Inzaghi a non avere alternative o ad inventarle (vedi Bisoli centrale di centrocampo). L’identikit è un giocatore di categoria con spiccate doti di costruzione ma anche incontrista.

L’altra rishiesta è la volontà d’avere un vice-Pajac. L’arrivo di Huard non ha convinto. Il francese potrebbe essere girato in prestito per fare esperienza. Ma per affrontare un campionato di vertice da qui alla fine serve un giocatore di qualità in grado di dare il cambio al croato qual’ora servisse.

In ultima analisi Inzaghi avrebbe abbozzato all’idea di poter avere un centrale di difesa in più. La bocciatura di Papetti è ormai assodata. Chancellor e Mangraviti se la sono fin qui cavata dimostrando di avere delle carenze specialmente in marcatura sull’uomo. Si cercherà un difensore in grado di combaciare alla perfezione con Cistana aiutandolo a crescere completando il percorso di maturazione.

Ci saranno, con ogni probabilità delle uscite, specialmente chi ha giocato poco e chi non si è integrato nel progetto di Inzaghi. Da sempre l’idea di Cellino è sfoltire la rosa. E per fare posto a nuovi innesti qualcuno dovrà necessariamente lasciare libero l’armadietto di Torbole.

Riuscirà Inzaghi a convincere Cellino? L’aiuto di Marroccu sarà fondamentale così come la classifica. Arrivando all’ultima giornata di dicembre contro la Ternana, la prima del girone di ritorno, da primi o secondo potrebbe essere il viatico per convincere il patron delle rondinelle.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy