MERCATO BRESCIA, VOTO 4: SI ESCE INDEBOLITI

336

Non può essere certamente un mercato sufficiente quello del Brescia in questa sessione di campagna trasferimenti. La squadra esce indebolita dalla campagna trasferimenti in un momento dove servivano forze nuove e fresche per affrontare una situazione di reale difficoltà di classifica.

Alle partenze pesanti di Torregrossa e Sabelli si è aggiunta quella di Dessena. Arrivano alla corte di Dionigi giocatori che non giocano da tempo come Ninkovic e Pajac o scommesse come Pandolfi che ha militato in Serie C.

Il voto non può che essere negativo ad aumentare uno stato d’animo già compromesso dalle prestazioni negative della squadra. Inutile negarlo: ci si attendeva qualcosa di diverso, giocatori di valore per la categoria in grado davvero di invertire la rotta.

Ed invece Radrezza è stato blindato dalla Reggiana, Ciurria bloccato dal Pordenone così come Nestorowski all’Udinese e Cavion all’Ascoli…giusto per fare qualche nome.

La vera preoccupazione deriva dalla campagna acquisti delle altre formazioni di Serie B. Tutte o quasi si sono rinforzate, tranne il Brescia. Vero è che il giudice supremo è sempre il campo ma la preoccupazione invece di scemare si è incrementata.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy