MOTOESTATE: A VARANO FAMIGLIA CRISTINI SUBITO A PODIO

211

SECONDO POSTO PER PAOLO, VITTORIA PER MATTEO; PADRE E FIGLIO IN CORO: “INIZIO INCORAGGIANTE”

Il primo weekend di gara del Trofeo Motoestate sorride alla famiglia Cristini. Nel segno della continuità Paolo conquista un podio di sostanza e classe nella Open mentre Matteo piazza subito un acuto di freschezza nella nuova classe 1000. Due risultati a dimostrare la bontà del lavoro profuso in inverno, dell’ottimo feeling con la squadra e l’abnegazione ad uno sport, quello del motociclismo che presuppone forza fisica e mentale. Un progetto seguito da vicino dal team NTR e supportanto dai numerosi sponsor che credono nel valore e nel lavoro di Paolo e Matteo.

Paolo Cristini è subito protagonista nella classe Open. Il campione 2024 non ha vissuto un fine settimana semplice.

“E’ stato un weekend agrodolce partito al sabato con tanti problemi tecnici ma concluso bene con la gara della domenica. Ma grazie alla cultura del lavoro e all’abnegazione del team gli abbiamo risolti. Ringrazio davvero tutti i componenti della squadra per il lavoro profuso, in particolare Riccardo Pollastri, il tecnico delle sospensioni, il quale mi ha dato una moto perfetta per la gara. C’è stato qualche momento di tensione nel box alimentato da problemi di natura tecnica ma Mauro Agostini ha saputo gestirli al meglio”.

“Fortunatamente risolti i problemi in gara siamo andati forte -ha sottolineato Paolo Cristini-. Partito terzo mi sono trovato quasi subito secondo e poi a comandare la corsa. Ho spinto anche oltre il limite tanto da ottenere il mio miglior giro a Varano: per questo ho ricevuto tantissimi complimenti dai miei colleghi. Purtroppo il mio avversario non ha mollato fino alla fine superandomi a tre tornate dalla conclusione essendo io esausto. Peccato perchè con quei tempi con cui giravo probabilmente meritavo la vittoria”.

Fine settimana da montagne russe anche per Matteo Cristini al suo debutto nella classe 1000. Come papà Paolo anche il figlio ha dovuto fare i conti con noie meccaniche nel corso delle prove libere e delle qualifiche che di fatto ne hanno minato il raggiungimento della pole position, alla portata. Un problema ai feni ha causato una brutta caduta, per fortuna senza conseguenze fisiche ma con importanti danni alla motocicletta. Nonostante ciò Matteo non si è perso d’animo e, partito dalle retrocie, ha recuperato posizioni andando a vincere gara-1! Con il 4° posto di gara-2 il fine settimana per Matteo Cristini si è chiuso con un 2° posto in classifica.

“Tirando le somme del weekend di Varano non so se essere felice oppure no! L’emozione della prima vittoria si sovrappone a quella della caduta nelle prove del sabato per un problema tecnico. Avevo cambiato le pastiglie dei freni, forse difettose, e sono caduto creando non pochi danni alla moto. Il tutto è successo al primo giro di lancio dove la moto si è chiusa davanti: ho fatto un bel botto! Fortunatamente ho a disposizione un team che mi ha rimesso in sesto la due ruote in pochissimo tempo, per tale ragione non finirò mai di ringraziarli”.

“Nei due turni di prova iniziali non abbiamo forzato avendo montato gomme usate. Nel turno successivo, con penumatici nuovi, abbiamo fatto ottimi tempi e ciò sembrava essere il preludio ad una qualifica molto interessante…Purtroppo il cambio pastiglia si è rivelato deleterio portandomi alla caduta, non per errore mio. P5 nelle qualifiche e vittoria in Gara-1 dopo una super partenza in cui ero secondo alla prima curva. E dopo tre tornanti ero in testa. Essendo il primo successo sono davvero contento. Gara-2, sotto la pioggia, è stato difficile. Non ho forzato, ho chiuso 4° portando a casa punti e moto”.

IL CALENDARIO DEL MOTOESTATE 2024:

  • ROUND 2 18/19 maggio Cremona Circuit (CR)
  • ROUND 3 15/16 giugno Magione Autodromo dell’Umbria (PG)
  • ROUND 4 27/28 luglio Varano de’ Melegari (PR)
  • ROUND 5 12/13 ottobre Cervesina Autodromo Tazio Nuvolari (PV)

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy