MOTOESTATE, ROUND 2: LA FAMIGLIA CRISTINI TORNA IN PISTA

133

NEL WEEKEND LA SECONDA TAPPA DEL MES A CREMONA

Il Motoestate fa tappa a Cremona nel weekend dando così vita al secondo round stagionale. Dopo l’esordio di Varano del 1 maggio scorso, tornano a rombare i motori delle classi partecipanti ad uno dei campionati tricolori più affascinanti ed entusiasmanti delle due ruote in pista. Sul tracciato cremonese sfrecceranno anche le potenti motociclette della famiglia Cristini in gara con i colori del team NTR Racing Team. Papà Paolo sarà impegnato nella classe 1000 Open, la categoria regina del MES mentre nella 600 Race Attack ci sarà modo di ammirare i progressi del figlio Matteo.

“Dopo la gara di Varano avevo il morale a terra -ammette Paolo Cristini- C’è voluto qualche giorno per riprendermi. Abbiamo effettuato un briefing tecnico per cercare di capire e comprendere le problematiche. Abbiamo attribuito la colpa ad una forcella che non digerisco. E così abbiamo fatto un passo indietro con una forcella che mi aiuta nella guida. I progressi si sono evidenziati e nel fine settimana scorso, durante un test proprio a Cremona, per la prima volta mi sono sentito a mio agio in sella alla moto. L’altra faccia della medaglia sono i tempi che mancavano ma è normale avendo lavorato sullo sviluppo. Sono convinto d’aver trovato la strada giusta: sabato avrò il riscontro del cronometro. Ci tengo a ringraziare la squadra, nella fattispecie Mauro Agostini, perchè ha lavorato duramente per cercare di aiutarmi. La pista mi piace molto, è veloce. Sono in credito su questo tracciato: ho avuto due cadute, vado a caccia della fortuna! Sono sereno, non ho pressione. Il mio obiettivo è regalare un grande risoltato al team, ai miei sponsor e a tutti quelli che mi seguono”.

Dopo un inizio di stagione folgorante con due quinti posti nella prima gara dell’anno, Matteo Cristini si appresta a confermarsi nella classe 300. Il figlio d’arte ha già dimostrato talento e tenacia al cospetto di ottimi e agguerriti avversari. Grandi motivazioni alla vigilia per il giovane driver, pronto nuovamente a stupire.

“Dalla prima gara sono uscito fortificato nel morale e nello spirito. Il 5° posto è stata la cilciegina sulla torta di un grande lavoro di squadra. Ora mi sento in ottimo rapporto con la moto, a mio agio nel guidarla e provarla a spingere al massimo. Il tracciato di Cremona è molto bello. Il mio sogno? Salire sul podio. Arrivare nei primi tre è il desiderio ma non sarà facile perchè gli avversari vanno davvero molto forte e la concorrenza è tanta. Io sono fiducioso conscio che sarà una nuova occasione di crescita personale in una categoria davvero prestigiosa e importante. Darò come sempre tanto gas nelle due manche per raccogliere il massimo delle soddisfazioni per me e per il team”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy