MOTOSTATE: PAOLO E MATTEO CRISTINI ALL’ASSALTO DI CREMONA

253

SECONDO APPUNTAMENTO DEL TROFEO MOTOESTATE. PADRE E FIGLIO A CACCIA DEL PRIMO SIGILLO STAGIONALE

Messo in archivio il primo weekend di gare a Varano dè Melegari per la famiglia Cristini è tempo di rimettere tuta e casco, pronta a dare gare per il secondo round del Trofeo Motoestate. Il campionato tra i più appassionanti dell’intero lotto tricolore sarà di scena nel fine settimana a Cremona. Sull’asfalto cremonese Paolo Cristini ed il figlio Matteo puntando ad ottenere le prime grandi soddisfazioni stagionali.

Paolo Cristini si appresta a salire in sella sua BMW nella serie Stock con l’obiettivo di battagliare per le prime posizioni. Un intoppo ha minato la preparazione alla gara di Cremona ma lo spirito del gladiatore bresciano non si ferma di fronte a nulla e rimane sempre postivo

“Arriviamo alla gara di Cremona dove vogliamo assolutamente far bene. Abbiamo fatto dei test nei quali siamo andati tanto forte. Purtroppo la sfortuna è sempre dietro l’angolo e lunedì scorso, durante una sessione di allenamento, sono caduto. Ad una settimana di distanza dalla gara non è mai bello infortunarsi. L’aspetto fisico sarà un punto di domanda ma solo la pista mi dirà quale saranno le mie condizioni. Ci tengo a ringraziare tutti coloro che mi permettono di gareggiare, inseguire il mio sogno. A Cremona sarò seguito da tanti tifosi e questo mi carica e mi da forza per superare anche le noie fisiche. La loro forza è la mia energia. Sarà un weekend di gara nel quale ci saranno tanti pretendenti alla vittoria: primo tra tutti il mio compagno di squadra che nei test è andato davvero bene. Questo non mi preoccupa ma mi gasa per un fine settimana all’insegna del sano agonismo sportivo”.

Cambio di rotta per Matteo Cristini. Per il figlio d’arte è stato scelto un passo all’indietro con l’intento di farne due avanti. Una scelta voluta dallo stesso driver pronto a rimboccarsi le maniche per soddisfare la sete di vittoria personale e del team.

“Sul circuito di Cremona abbiamo affettato due test in preparazione della gara. Purtroppo devo constatare che il feeling con il mezzo ancora non c’è! Faccio fatica a guidarla e capirla. Questo ha portato ad un dialogo aperto con la squadra la quale mi ha concesso di correre il weekend i Cremona con la moto dello scorso anno con la quale sono andato molto bene. Per me l’importante è trovare il giusto set-up ma non avremo molto tempo perchè abbiamo solo tre turni di prove. Dobbiamo essere veloci e precisi! Ringrazio mio padre, il team e tutti quanti mi supportano per ottenere sempre il massimo. Io sono pronto a dare tutto in pista”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy