PRESENTATO IL PROGETTO 1000 MIGLIA AUTONOMOUS DRIVE

335

UNA MASERATI SARA’ GUIDATA DA UNA INTELLIGENZA ARTIFICIALE, CO-DRIVER D’ECCEZZIONE: MATTEO MARZOTTO

Per la prima volta, a prendere il via nella manifestazione 1000 Miglia 2023, un evento che incarna la storia
dell’automobilismo mondiale, sarà una auto autonoma, un simbolo del futuro. Denominato “1000-MAD” (1000 Miglia Autonomous Drive) il progetto del Politecnico di Milano rappresenta la prima sperimentazione al mondo di veicoli autonomi su strade pubbliche, con un percorso di estensione di più
di 1500 km e con una finestra temporale di oltre 12 mesi. 1000-MAD è una iniziativa che mira a far crescere le competenze tecniche dell’Industria Italiana, a contribuire allo sviluppo della mobilità sostenibile e a creare consapevolezza nel grande pubblico su questa tecnologia. Il progetto dell’Ateneo milanese vede il supporto e la collaborazione di 1000 Miglia srl, il supporto e il patrocinio del MOST – Centro Nazionale per la Mobilità Sostenibile, e di numerosi sponsor e partner tecnici. Diversi i gruppi di ricerca e i Dipartimenti del Politecnico di Milano coinvolti, per affrontare in modo integrato temi di sviluppo tecnologico, di management di progetto (guidato dall’Osservatorio Connected Car & Mobility), ed anche di design e comunicazione.

Il veicolo che verrà usato per la sperimentazione è la nuovissima Maserati MC20 Cielo, una supersportiva iconica ed emozionale che unisce il meglio delle moderne tecnologie con il fascino della storia di Maserati (che si è più volte intrecciata con la storia della 1000 Miglia). Su questa vettura, messa a disposizione da Maserati, il Politecnico di Milano ha installato tutti gli elementi tecnologici di un “robo-driver” (sistemi di attuazione, sensori, computer, sistemi di comunicazione, e tutto il software che implementa gli algoritmi dell’AI-driver), per poter mettere alla guida della “Cielo” una Intelligenza Artificiale.

Dal 13 al 17 giugno, la Maserati MC20 Cielo attraverserà l’intero tracciato della 1000 Miglia, affrontando in modalità “guida autonoma” alcuni tratti del percorso. Nelle tratte che verranno autorizzate entro quella data il veicolo guiderà in totale autonomia, rispettando le regole del Codice della Strada, come previsto dalla gara di regolarità storica a tappe che si svolge in modo promiscuo al normale traffico automobilistico.

Per rispettare i requisiti di autorizzazione alla sperimentazione (D.M.70 “smart-roads”), il veicolo guidato dalla A.I- driver del Politecnico di Milano dovrà essere costantemente supervisionato da un co-driver umano. Nella 1000 Miglia del 2023 il co-driver sarà d’eccezione: Matteo Marzotto, pilota esperto e membro del CdA di 1000 Miglia srl, con numerose esperienze di partecipazione alla 1000 Miglia
storica rievocando i 70 anni dalla vittoria di Giannino Marzotto, il pilota in doppio petto.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy