QUARESMINI È RE DELLA CARRERA CUP: BIS DOPO IL 2018

18

IL DRIVER DI CASTEGNATO: “LO ASPETTAVO DA 4 ANNI. STAGIONE FANTASTICA”

La Porsche Carrera Cup Italia incorona il suo re. La corona di campione della stagione 2022 splende sulla testa di Gianmarco Quaresmini. Il pilota bresciano della bergamasca Ombra Racing ha ottenuto il titolo italiano nell’ultimo weekend del Mugello. Per il driver di Castegnato si tratta del secondo alloro nel monomarca dedicato alle vetture di Stoccarda. Dopo il sigillo nel 2018 finalmente il sogno di diventare nuovamente campione è realtà. “Sono veramente contento. Ho dato tutto quest’anno per portare a casa questo risultato. Era da quattro anni che lo inseguivo”. Al termine di una stagione trionfale suddivisa in 12 round per 6 weekend di gara Gianmarco Quaresmini è risultato essere il pilota in assoluto più costante dell’intero lotto. 216 i punti conquistati frutto di due vittorie, tre terzi secondi posti, due terzi posti e piazzamenti nelle prime posizioni. Ben 44 di vantaggio sul primo degli inseguitori, il sudafricano Keagan Masters. “E’ stata una stagione quasi perfetta divenuta eccezionale con la vittoria del titolo -ha confermato Quaresmini-. Sono stato sempre competitivo, in ogni gara. Ho fatto il mio record di podi di fila, sei di fila. Ottimi punti portati a casa con costanza e questo ha premiato: il titolo è arrivato con un gap importante sul secondo e con una gara di anticipo”. Da pilota maturo Gianmarco Quaresmini mette a confronto i due titoli Porsche conquistati. “Il primo titolo arrivò nonostante non fossi favorito -ha ammesso il driver bresciano-. C’erano piloti più veloci ma io ebbi una costanza incredibile andando a vincere l’ultima gara. Questo è il titolo più bello. L’ho vinto di forza e stando sempre davanti. Quando ne avevo vincevo, quando non potevo giocarmi il successo portavo punti e podi. Il rammarico è il campionato 2020 sfumato per i due ritiri a Franciacorta”.

Peccato per il finale amaro con il ritiro in gara-2 causa un contatto con l’amico Alberto Cerqui ed uno “zero”, l’unico della stagione, arrivato fortunatamente a giochi già chiusi. “C’è rammarico per il finale soprattutto per l’incidente di Cerqui -ha affermato Quaresmini-. Ci tenevo comunque a ringraziare chi mi ha supportato: il Centro Porsche Brescia e lo staff di Ombra Racing. Tutti hanno fatto un grande lavoro”. Per il fresco campione italiano Porsche è già tempo di pensare al futuro: “2023? Puntiamo a riprovarci nella Porsche Supercup visti i bei risultati delle ultime gare. L’obiettivo è cercare di essere al via nel mondiale cercando di essere sempre fra i primi 5 o 6. E poi vediamo se ripetere anche la Carrera Cup Italia”. Sorrisi bresciani anche nella Michelin Cup con il secondo posto di Alex de Giacomi nella classifica riservata ai gentlemen driver. Il pilota di Caino ha conseguito al Mugello la vittoria in gara-2 e il secondo posto in gara-1 concludendo con la medaglia d’argento la stagione. “Purtroppo l’assenza nei due round del Mugello ha complicato la corsa per il titolo italiano -ha ammesso De Giacomi-. Essere sul podio è comunque una soddisfazione dopo una stagione intensa e non facile. Ci riproveremo il prossimo anno”.

Fonte Bresciaoggi

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy