REGGINA-BRESCIA, LE PAGELLE DI CALCIO TECNIKO

281

Nuova rubrica per Bresciasport.net. Grazie alla collaborazione con l’accademia CalciotecNiko di Nicola Silvestri, ex giocatore della Primavera del Brescia, Lumezzane, Piacenza, Venezia e Triestina tra le altre proponiamo le pagelle delle sfide del Brescia. Buona lettura!

JORONEN 6,5
il portierone finlandese risulta essere sempre una garanzia, anche quando come ieri subisce due gol di cui e’ assolutamente incolpevole., il primo sfiora l’ennesimo miracolo su colpo di testa ravvicinato di crisetig e non puo’ nulla 5 minuti dopo sulla punizione perfetta di denis. non pervenuto per quasi tutto il primo tempo per la scarsa incisivita’ della reggina, al 93’ compie un doppio miracolo.

SABELLI 5
il laterale romano nelle ultime due apparizioni sembra aver smarrito le caratteristiche che l’hanno contraddistinto come uno dei giocatori piu’ continui nella scorsa stagione. spinge poco sulla sua fascia di competenza e in fase di copertura non e’ preciso sulle diagonali. in ritardo nella marcatura sul primo gol della regina. nella fase finale scodella un numero elevato di palloni sulla trequarti che risultano innocui.

CHANCELLOR 5,5
alla seconda partita consecutiva da titolare quest’anno il giocatore venezuelano si concentra a marcare e raddoppiare costantemente l’attaccante granata denis. qualche solita sbavatura in fase di ripiegamento, in fase di costruzione si appoggia sistematicamente sul mediano. i compagni nri minuti finali provano a sfruttare sulle palle da fermo la sua altezza e capacita’ aerea ma non risulta incisivo.

MATEJU 6
lineare e precisa la prova del centrale difensivo. bene il continuo lavoro di raddoppio sull’attaccante argentino, decisamente piu’ arduo il compito di bloccare la fantasia e l’imprevedibilita’ di bellomo. tutto sommato una buona gara per il jolly difensivo di lopez.

MARTELLA 5
torna dopo diversi giorni titolare e la condizione precaria si vede tutta. in fase difensiva costantemente in ritardo, impreciso sulle diagonali. l’ unico cross interessante che parte dal suo sinistro e nei minuti di recupero. troppo poco.

VAN DE LOOI 6
ci si aspettava da lui che si candidasse ufficialmente regista di questa squadra e che si prendesse i gradi di leader, ma non e’ stato esattamente cosi. bene nella fase iniziale e nella prima frazione dove distribuisce una buona quantita’ di palloni. si muove per essere il punto d’appoggio della squadra ma le sue trame sono quasi sempre orizzontali e poco verticali. lavora per fare da schermo alla difesa. da lui vorremo vedere piu’ “coraggio” in fase di costruzione.

DESSENA 5,5
che il capitano abbia grinta corsa e determinazione e’ cosa risaputa, ma non sempre riesce ad abbinare queste doti alla partecipazione del possesso della squadra e all’incisivita’ nelle conclusioni. troppo poco in fase di inserimento. capita’ sui suoi piedi l’opportunita’ di pareggiare grazie ad un uscita imprecisa del portiere reggino, bene lo stop ma non riesce a ribadire in rete un ottima occasione.

JAGIELLO 5,5
lopez lo considera piu’ una mezzala che un trequartista, in effetti il centrocampista polacco quando riceve palla sui piedi dimostra le sue capacita’ tecniche. tuttavia si propone poco in fase di non possesso e nelle conclusioni, peccato perche’ ne ha le capacita’, vedi gol da fuori area a cosenza. incaricato di battere tutte le pale da fermo non riesce a lasciare il segno.

ZMRHAL 5
“coccolato “ e difeso dall’allenatore in settimana finora non e’ riuscito a convincere nelle precedenti sfide come trequartista e purtroppo non si smentisce neanche nella gara di ieri. sempre fuori dal gioco e alla continua ricerca di una condizione e posizione che faticano ad arrivare. al 59’ lascia il posto al subentrante aye’

TORREGROSSA 7
continuo punto di riferimento e sfogo per il possesso palla della squadra. i compagni lo cercano costantemente e fanno bene, ernesto e’ l’unico che in questo momento dimostra personalita’ e offre continue trame offensive determinanti. confeziona 3 assist al compagno di reparto ragusa. spina nel fianco della retroguardia reggina.

RAGUSA 6
finalmente in campo da titolare dopo le varie vicissitudine legate per lo piu’ alla postivita’ al covid. da subito si capisce di avere a disposizione un giocatore di spessore ed esperienza per questo campionato. si intende in modo immediato con torregrossa. segna il gol del 2 a 1 nella ripresa, ma e’ “colpevole” di poca concretezza sotto porta nella prima frazione di gara a risultato invariato. colpise proprio nella prima occasione un incrocio con il sinistro sul primo assist del compagno di reparto. la strada e’ quella giusta.

AYE’ 5
subentra a zmhral e ha a disposizone 30’, ma non e’ incisivo e partecipa poco alla manovra della squadra. mai pericoloso

GHEZZI S.V
sostituisce dessena al minuto 84. si posiziona per lo piu’ nella zona esterna di destra e prova ad essere utile alla causa.

SPALEK S.V
ultimo cambio di lopez subentra a van de looi. non ha disposizione minuti per poter incidere.

DIEGO LOPEZ
se la squadra rispecchia l’allenatore anche per il tecnico del brescia non puo’ esserci una valutazione positiva. perdere a reggio calabria puo’ risultare pericoloso non tanto per la classifica, che si complica ulteriormente, ma per lo piu’ per un contraccolpo mentale. questa squadra ha poco coraggio e gioca spesso con la paura. ci vogliono piu’ idee e l’allenatore e’ il primo responsabile.

A cura di Nicola Silvestri

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy