SONETTI: “ESONERI DI CELLINO UNA BARZELLETTA”

808

Nedo Sonetti tuona contro Massimo Cellino. L’ex tecnico di Cagliari e Brescia non le ha mandate a dire al suo vecchio presidente. Tre parentesi per lui a Cagliari, nel 2001-02 in Serie B, tirando fuori la squadra da una zona pericolosa di classifica; nel 2005-06, anche qui chiamato a salvare i sardi stavolta in Serie A; infine nel 2007, breve e sfortunata parentesi di sei partite. Da Tuttomercatoweb sono arrivate le stoccate…

“Non mi posso mai trovare d’accordo con Cellino e comunque l’esonero di Corini non mi meraviglia molto. Anche se ovviamente mi dispiace perché a Brescia ha fatto bene, vincendo un campionato di Serie B. Lo esonera, lo richiama e lo rimanda via: questo ormai è il solito giochino di Cellino”.

“Non apprezzo il suo modo di fare nel modo più assoluto. Non mi piace, l’ho sopportato per diverso tempo. È una persona che magari di calcio sotto il profilo tecnico ne capisce. Ma l’atteggiamento, per carità. Il fatto è che lui non ha avuto problemi solo con me, bensì con quasi tutti gli allenatori, se non tutti. Questi cambi continui di panchina ormai sono una barzelletta”.

“Io penso di aver fatto delle cose buone, ma poi arriva lui e pensa di fare l’allenatore. Perché lui alla fine vuole fare l’allenatore”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy