TAGLIO AGLI STIPENDI DEI CALCIATORI: L’IDEA DEI CLUB

304

Tagliare gli stipendi dei calciatori sotto contratto? Un’ipotesi che sta prendendo forma sempre di più. L’idea nasce come misura per contrastare e ovviamente contenere il danno derivante dai mancati ricavi, legati ad un eventuale sospensione definitiva del campionato di Serie A 2019-2020 per l’emergenza legata al Coronavirus.

Stando a quanto riporta Calco e Finanza, già diversi club del massimo campionato avrebbero avviato approfondimenti sul tema collaborando con i propri legali, tra questi la Juventus, l’Inter, il Brescia di Cellino, in modo da poterne discutere nei prossimi giorni in Lega Calcio. Nel caso in cui ci fosse la possibilità di percorrere questa strada, i club starebbero pensando di avviare un tavolo di negoziazione con l’AIC, per trovare una soluzione che possa essere condivisa con il sindacato degli atleti, capitanato da Tommasi.

Banca IMI, inoltre, ha già preso in considerazione questa ipotesi, infatti la si può riscontrare nel report in cui hanno stimato l’impatto sui conti della Juventus dell’emergenza Covid-19. In caso di annullamento di tutte le partite rimanenti di Serie A, Coppa Italia e Champions League, prendendo come esempio la Juventus, secondo Banca IMI, ci sarebbe la possibilità di rinegoziare i contratti in essere con i calciatori, andando così a ridurre il costo del personale tesserato.

Di Alfredo Novello

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy