TOP&FLOP DI BRESCIA-SAMPDORIA

257

Andrenacci 7: Nulla può sul gol del vantaggio della Samp deviato, grande parata su Colley nella ripresa, fortunato su Gabbiabini. L’estremo dimostra di poterci stare e giocarsi la maglia da titolare del prossimo anno.

Sabelli 6: In calo rispetto al giocatore conosciuto nella prima parte di stagione. Soffre le sfuriate della Samp dalla sua parte ma rispetto alla sfida con la Lazio riesce a prendere le contromisure.

Mangraviti 6: Meno in difficoltà di altre volte. Non demerita. Una partita in più nel curriculum per crescere e ripartire il prossimo anno

Gastaldello 7: E’ il voto di una carriera da ottimo difensore. Lascia il calcio senza rimpianti con 305 partite giocate con il Brescia. Le lacrime sono lo specchio dello spessore della persona che tanto ha dato al calcio. Commette fallo da rigore ma Quagliarella lo grazia.

(dal 12’st Semprini 6: Entra e da una mano a modo suo)

Mateju 6,5: Centrale è un’altra cosa rispetto ad essere terzino sinistro. Contiene molto bene Quagliarella e le sortite offensive di Gabbiadini.

Spalek 5: Solito copione: volontà ineccepibile ma sbaglia quasi tutti i palloni che gli capitano sui piedi specialmente quelli che possono diventare determinanti per fare gol.

(dal 12’st Ndoj 6: Entra con voglia e da energia al Brescia sulla corsia di destra)

Dessena 6,5: Partita di sostanza la sua. Aiuta in fase difensiva con buone chiusure e ripartenze ma si fa vedere anche in attacco. Bello l’assist non sfruttato per Spalek,

Tonali 7: Probabilmente ha disputato l’ultima gara con la maglia del Brescia. Gioca di sostanza facendo vedere, in qualche lampo, di meritare qualcosa di diverso dalla Serie B. Da applausi l’assist per Ayè che conquista il rigore.

Zmrhal 6,5: Coglie un palo clamoroso nel rimo tempo e uno nella ripresa. Si muove bene, per il Brescia il suo risveglio dopo un lungo letargo durato un girone e mezzo è tardivo

Torregrossa 7: Vorrebbe chiudere con un gol in Serie A per poi ripartire, da capitano in Serie B. Ci prova in tutti i modi. Lo trova nella ripresa su calcio di rigore

Ayè 5,5: Avulso dal gioco e poco coinvolto nella manovra. Anche nell’ultima apparizione della sua stagione palesa le lacune che lo hanno accompagnato per tutto l’arco del campionato. Conquista comunque il calcio di rigore.

(dal 22’st Donarumma sv: la sua partita dura 10′ finendo con un muscolo contratto e la borsa del ghiaccio in panchina)

(dal 33’st Viviani 6: si mette al fianco di Tonali e come all’Olimpico non sfigura nel finale di gara)

Da Calciomercato.com

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy