BRESCIA: BORRELLI ALLA TONALI, ECCO IL PIANO DI CELLINO

300

L’ATTACCANTE DEVE DIVENTARE IL NUOVO GIOIELLO DA METTERE IN MOSTRA COME FU L’EX CENTROCAMPISTA

Gennaro Borrelli alla Sandro Tonali. È questo il piano ideato da Massimo Cellino per il bomber riscattato per 1,6 milioni di euro dal Frosinone per un’operazione complessiva da 3,2 milioni. La conferma è arrivata direttamente dallo stesso numero uno di via Solferino nel corso di una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. Sulle colonne della rosea è arrivata l’investitura ufficiale per Borrelli a gioiello della corona biancazzurra per la prossima stagione e quelle nell’avvenire. ”È un giocatore di valore, in Serie B non c’entra nulla -le parole di Cellino sull’attaccante-. Ho fatto un sacrificio, adesso ci deve portare in Serie A e pensare in grande”. Parole pesanti come macigni ad avvalorare l’investimento economico e tecnico del Brescia per il calciatore molisano.

Il 24enne di Campobasso è il bastione principale della fortezza in corso di costruzione da parte di Cellino. Una struttura edificata su basi solide come la conferma dello zoccolo duro della squadra dello scorso campionato e del suo comandante Rolando Maran. Un fortino inespugnabile per ogni avversario con l’arma Borrelli da poter sfoderare in ogni partita con l’intento di raggiungere l’obiettivo della conquista della Serie A. Nelle sue dichiarazioni Massimo Cellino ha voluto spazzare via le nuvole grigie che si erano addensate sul giocatore nel corso delle scorse settimane e che avevano fatto storcere il naso a molti tifosi. Un principio d’incendio dovuto alla mancata presenza di Borrelli alle visite di controllo all’arto infortunato a Cosenza il primo Aprile spendo dal pompiere Cellino stesso. ”I giocatori sono gestiti male dai procuratori e tardano a crescere- il pensiero del presidente sul’argomento-. Non ci ha detto di voler andare via”. Gennaro Borrelli non sarà solo il giocatore simbolo, come nella locandina di lancio della campagna abbonamenti 2024/2025, ma soprattutto sarà il gioiello da far crescere e plasmare sul quale fondare la plusvalenza in termini di mercato per il prossimo futuro. Ed è qui che Massimo Cellino ha utilizzato Tonali come termine di paragone: ”Sandro mi ha ascoltato, deve farlo anche Borrelli”.

Il riferimento è alla crescita esponenziale fatta dal centrocampista di Lodi al tempo in cui indossava la maglia delle rondinelle con la quale ha vissuto un paio di stagioni da protagonista prima del grande salto al Milan. Acquistato a titolo gratuito dal fallimento del Piacenza il mediano, pronto al rientro dalla lunga squalifica, fu venduto da Cellino nell’estate del 2021 per una cifra attorno ai 10 milioni di euro tra il prestito dell’anno precedente e il riscatto in quella sessione di mercato. Nella sua prima stagione al Brescia Gennaro Borrelli ha collezionato 28 presenze segnando 9 gol e servendo 2 assist. Fermato sul più bello da un infortunio al malleolo, l’attaccante punta con decisione ad una stagione da assoluto protagonista. Lo dimostrano i numerosi post di Instagram nei quali il calciatore, in vacanza in Grecia, posta video nei quali è alle prese con sessioni di duro allenamento. Cellino crede fortemente nelle qualità di Borrelli tanto da renderlo il giocatore più pagato della rosa, superando anche l’altro gioiello Andrea Cistana nella speciale classifica. Ora tocca all’attaccante ripagare la fiducia sul campo.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy