BRESCIA, È L’ORA DELLA SVOLTA: NIENTE PIU’ PASSI FALSI AL RIGAMONTI

115

La classifica parla chiaro: il Brescia è ad un solo punto di distacco dalla capolista Cremonese. Biancazzurri a 43 insieme al Lecce, grigiorossi a 44. E pensare che le rondinelle non sono certamente nel momento migliore di forma e di gioco. Questo basta e avanza a far pensare che le chance di poter salire in Serie A direttamente sono elevate. Serve però un cambio di passo deciso in casa dove la squadra di Inzaghi non vince da novembre

Oltre 100 giorni sono passati dalla gioia del gol di Moreo contro il Pordenone. Tanti pareggi, molti sofferti e due sconfitte negli scontri diretti con Pisa e Monza. Il momento per invertire la rotta è arrivato sfruttando quella che sembra essere una fase del campionato dove nessuna delle pretendenti alla corsa alla promozione riesce a scappare.

Reduce dalla affermazione di misura sul campo del Crotone, la squadra di Inzaghi deve scrollarsi di dosso le ansie e le paure che vivono sul manto verde di Mompiano e alleggiano nel tunnel che conduce agli spogliatoi. Lo stadio di casa non può e non deve essere fonte di preoccupazione al contrario di gioia e di forza.

Sospinti dal tifo incessante dei supporters bresciani Bisoli e compagni devono prova di forza mentale. Come in tutti gli ostacoli della vita il superamento apre scenari e porte inimmginabili. Anche per il Brescia sarà certamente così ma quello scalino, il superamento dell’ostacolo Rigamonti, ora più che mai deve essere archiviato con una bella vittoria e tre punti pesanti.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy