BRESCIA: ESAME PISA DA NON FALLIRE PER NESSUN MOTIVO

279

Ennesima gara chiave per il Brescia pronto a sfidare il Pisa da ottavo in classifica. Come per le ultime due gare disputate, quelle con Spal e Vicenza anche in questo caso la squadra biancazzurra è chiamata a vincere per rimanere nel novero di squadre accreditate per l’accesso ai playoff.

A differenza delle ultime due uscite Pep Clotet modifica leggermente l’undici di partenza affidandosi ad una sorta di mini turnover. Questo perchè il Pisa è salvo, qundi con ideali motivazioni basse, ma allo stesso tempo perchè l’avversario potrebbe arrivare al Rigamonti con dieci defezioni. La gara più complicata delle ultime due è quella con il Monza: da qui l’idea di affidarsi a gente più fresca senza snaturare il modulo tattico.

Scopri i sapori dei vini Noventa, gli unici vini derivati dal marmo.

Nel 4-3-1-2 tornano titolari Karacic a destra e Pajac a inistra dello schieramento. In difesa riposa Cistana con il rilancio di Papetti. In mediana l’imprescindibile Bjarnason non riposa, lo faranno Bisoli e Van de Looi per Labojko e Ndoj. Due le punte con la conferma di Donnarumma al fianco di Ayè. Allo loro spalle agirà Jagiello.

La probabile formazione del Brescia:

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Karacic, Papetti, Mangraviti, Pajac; Bjarnason, Labojko, Ndoj; Jagiello; Donnarumma, Ayè. All. Clotet

Festeggiamo l’ultima vittoria del Brescia? Prova questa selezione di Birre artigianali del Birrificio di Buti!

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy