BRESCIA: JAGIELLO TORNA AL GENOA, IL GRIFONE PUNTA JORONEN

531

PRONTA UNA VERA E PROPRIA ASTA PER CISTANA: FIORENTINA IN POLE MA MOLTI CLUB SUL CENTRALE

Da giorni è partito il conto alla rovescia per il divorzio da Francesco Marroccu destinato a diventare un nuovo dirigente dell’Hellas Verona. Per la sua successione sembra essere una corsa a due tra Giorgio Perinetti e Giorgio Zamuner, ex della Spal. A nulla è valso il pressing di Cellino sul suo ormai ex uomo di fiducia. Ma prima di liberarsi dal Brescia Marroccu dovrà concludere il proprio percorso aiutando il club nella cessione di alcuni giocatori. A lui è stato dato mandato per trattare con il Genoa la cessione di Jesse Joronen, portiere in scadenza al 30 giugno. Sul nazionale finlandese forte l’interesse anche di Lecce e Lech Poznan. Tra i sacrificabili c’è anche Andrea Cistana per il quale potrebbe aprirsi una vera e propria asta tra squadre di Serie A. A Genoa ha fatto ritorno Filip Jagiello per fine prestito mentre lascerà Brescia, in scadenza di contratto, Nikolas Spalek. Da definire il futuro di Stefano Sabelli e Marco Pajac così come da discutere c’è la permanenza di Mhedì Leris e Matteo Tramoni sui quali il Brescia vanta il diritto di riscatto. Trattative avviate con Sampdoria e Cagliari. Sicuro di restare è Stefano Moreo essendo scattato l’obbligatorietà del riscatto. Punto interrogativo su Rodrigo Palacio, l’ex di Inter e Bologna potrebbe tornare a giocare in patria.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy