BRESCIA: LA MAGLIA VALE PIU’ DI PRESIDENTE, GIOCATORI E ALLENATORI

606

È indubbiamente uno dei momenti più delicati per il Brescia. La squadra va male e non vince da cinque partite, il mercato ha portato delusioni, i tifosi contestano Cellino il quale preferisce non replicare e una classifica . Alzi la mano chi avrebbe pensato ad un inizio di 2021 peggiore di così!

Oggi il Brescia deve fare i conti con la realtà dei fatti figlia di una non programmazione e la paura di poter retrocedere in Serie C. Per questo più che mai oggi bisogna tifare la maglia, i colori di questa società e il simbolo della Leonessa.

Lasciamo da parte presidente, allenatori e giocatori anche se sono il fulcro del mondo Brescia. A tutti i tifosi interessa il bene del club inteso come storia e senso di appartenenza.

Ecco perchè ora più che mai si deve tifare Brescia. Ora più che mai si deve sperare in un gol di Ayè, una serprentina di Ragusa, un colpo di testa di Chancellor, del risveglio di Donnarumma.

Oggi conta solo il bene del Brescia, a prescindere da chi lo guida e chi indossa la maglia. Perchè i presidenti, gli allenatori e i giocatori passano: il Brescia resta!

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy