BRESCIA, LOPEZ DEVE DARE DI PIU’: PER LA A COSI NON BASTA

315

Il punto conquistato dal Brescia contro il Venezia non può e non deve bastare. Diego Lopez ha sottolineato a fine gara come la squadra non abbia mai mollato fino alla fine, vero. Ma c’è anche da sottolineare come il Venezia abbia disputato una gara molto più intraprendente delle rondinelle.

La squadra veneta ha messo in mostra le ottime doti dei quattro giocatori d’attacco mentre nel primo tempo il Brescia con Spalek, Donnarumma e Ayè non è mai riusciti a calciare in porta in un’ora di gioco.

Più velocità di manovra e idee chiare quelle del Venezia rispetto ad un Brescia che, preso singolarmente nei suoi interpreti, è più forte e qualitativamente più organizzato. Ma nel contesto squadra fatica ad emergere.

Stridono alcune scelte di Lopez come quella iniziale di non puntare su Torregrossa in tandem con Donnarumma all’inizio della partita. O ancora puntare sempre su Spalek (insufficiente la sua prova) a discapito di Jagiello e Ragusa, quest’ultimo addirittura lasciato in panchina per 95′.

C’è tanto da fare e tanto su cui lavorare per una squadra che ancora non ha ingranato e che ad oggi ha 9 punti in 8 gare con una sfida, i derby contro la Cremonese da recuperare. Troppo poco per ambire a grandi traguardi. E davanti Empoili e Lecce corrono…

Ma Diego Lopez deve dare e fare di più con questi giocatori. La sensazione è che la squadra non abbia la consapevolezza delle proprie forze e fatichi a imporre il proprio dominio in campo. Si vive di folate, poche idee e di giocate del singolo….E se non fosse stato per Papetti ad oggi staremmo chiedendo già la testa dell’allenatore….

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy