BRESCIA: MARROCCU AI SALUTI, CORINI VERSO L’ESONERO?

509

Il giorno dopo la sconfitta e l’uscita di scena dalla corsa promozione in casa Brescia è già tempo di ribaltoni. Subito dopo il triplice fischio finale della sfida dell’U-Power Stadium di Monza sono iniziate a circolare le prime voci di un possibile, ennesimo ribaltone in casa biancazzurra. Il presidente Massimo Cellino medita un ennesima rivoluzione a partire da direttore sportivo e allenatore. Quasi certa la partenza di Francesco Marroccu destinato all’Hellas Verona. Il dirigente sardo dovrebbe firmare nelle prossime ore un nuovo contratto con gli scaligeri prendendo il posto di Tony D’Amico in procinto di andare all’Atalanta.

A fare le spese del fallimento sportivo in termini d’obiettivo non raggiunto dovrebbe essere anche Eugenio Corini. Già in giornata potrebbero esserci novità in merito al futuro del tecnico di Bagnolo Mella. Lo stesso allenatore nel post gara aveva fatto presagire ad un ennesimo addio alla panchina biancazzurra. Per lui si parla di esonero. Difficile pensare ad una ripartenza con il “Genio” in panchina solo per il fatto stesso che a garantire per lui è stato proprio chi ora è in procinto di andarsene.

Per la successione di Francesco Marroccu il nome in voga è quello di Paolo Bravo dirigente dello straordinario Sudtirol neopromosso in Serie B. Con lui potrebbe arrivare e sedersi sulla panchina delle rondinelle quell’Ivan Javorcic già allenatore del Brescia già primo allenatore nella stagione 2014-2015 con Salvatore Giunta come vice per 4 partite. Per lui, ex giocatore biancazzurro ed ex tecnico delle giovanili, sarebbe in ritorno.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy