BRESCIA: “SCIARPA E CAPPELLO…OGGI VINCIAM!”

235

La campagna di facilitazione dell’acquisto dei biglietti operata dal Brescia Calcio (i fedelissimi abbonati entreranno gratis, gli altri a prezzi scontati) di per sè non può bastare. La squadra di Eugenio Corini ha bosogno del suo pubblico per superare il primo ostacolo dei playoff. Contro il Perugia c’è bisogno del pubblico, dei tifosi, della carica della gente per riuscire ad avere la meglio di un avversario ostico come gli umbri di Massimiliano Alvini.

Il Rigamonti deve essere terreno di conquista. Non solo per via del vantaggio di classifica e dei due risultati su tre a favore delle rondinelle ma proprio per il fatto stesso che si gioca in casa ed il fattore campo ha sempre rappresentato un fattore nel calcio moderno.

Lo deve essere per forza anche sabato sera. Perchè il Rigamonti deve diventare una bolgia, deve essere un catino infuocato dove la squadra di Corini si esalta e trascina il pubblico con la voglia e la determinazione di una squadra che vuole regalare ai suoi tifosi un’impresa.

E allora coraggio: parafrasando una celebre frase dell’inno del Brescia anni 80’…“è scritto in bianco sul cielo blu, il brescia è grande e cantalo anche tu…forza ragazzia andiam, sciarpa e cappello oggi vinciam”

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy