BRESCIA SPRECONE: SALVEZZA MATEMATICA RIMANDATA MA CHE RABBIA!

295

Non bello, per 80′ efficace ma disattento nel finale. Il Brescia esce dalla trasferta di Reggio Emilia con un punto in tasca e tanto rammarico. Senza meritare la formazione di Pep Clotet stava conducendo in porto una vittoria che valeva come salvezza diretta a quota 45 punti. Ora di punti il Brescia ne ha 43 e sabato arriva il Pescara al Rigamonti.

Clotet lasciava in panchina Chancellor, Bisoli, Jagiello e Karacic con Donnarumma non convocato. Dopo un avvio di gioco in cui la Reggiana sembrava più pimpante il Brescia passava grazie a Ayè. Bell’azione di Bjarnason e assist di Ragusa. Nella ripresa il pareggio arrivava dopo pochi minuti per effetto del tap-in di Zamparo dopo una corta respinta di Joronen.

Nel momento più difficile il Brescia trovava la forza per orchestrare una grande azione corale chiusa da Mateju in porta dopo un grande assist di Martella. Ma nel finale qualche scelte sbagliata (vedi Jagiello che sbaglia l’assist, Bisoli che cercava la giocata senza tenere palla) la Reggiana trovava il pareggio con Varone.

Una beffa per il Brescia che pregustava i tre punti. Ora la salvezza matematica è a 2 punti ma sono 2 punti persi nella rincorsa playoff.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy