CAPUTO AD UN ANNO DA SASSULO-BRESCIA: “OGGI SCRIVEREI VACCINIAMOCI”

151

Era il 9 marzo di un anno fa, l’ultima partita prima dell’avvento del coronavirus. Teatro della sfida tra Sassuolo e Brescia il Mapei Stadium dove le rondinelle caddero battute 3-0. Gol di Boga è doppietta di Francesco Caputo.

L’attaccante al primo centro contro le rondinelle esibì davanti alle telecamere un cartello con su scritto “Andrà tutto bene, restate a casa”. Un messaggio di solidarietà in vista dell’imminete lockdown dovuto alla pandemia.


Desideri portare ovunque la tua passione? Lasciati conquistare dalla nuova felpa del tifoso bresciano. Dedicata a tutti i supporter della Leonessa d’Italia.

Il bomber di Roberto De Zerbi ha raccontato le emozioni di quel gesto a Spy Sport“È un ricordo che mi è rimasto dentro perché è stata l’ultima partita prima dello stop. L’atmosfera era difficile e delicata. L’idea del biglietto è nata anche grazie a mia moglie che prima della partita mi ha detto di lanciare un messaggio a tutti gli italiani. L’ho scritto al momento, non sapeva nulla nessuno, l’ho dato al team manager e poi ho esposto il biglietto dopo il gol”.

Il pensiero dell’attaccante de Sassuolo corre all’attualità. A distanza di 365 giorni da quella sera, da quel gesto, Caputo modificherebbe il suo biglietto….”Vacciniamoci. Penso che questa sia la strada più giusta, la strada migliore. Non è facile, ma vaccinandoci e con l’impegno di tutti potremo uscire da questa situazione”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy