CELLINO: NO ALL’ARRESTO MA SEQUESTRO DI BENI PER 700 MILA EURO

266

Niente arresto per Massimo Cellino ma il sequestro di beni per un valore di 700 mila euro. Questo ha deciso il tribunale del riesame di Brescia sulla posizione di Massimo Cellino.

Rigettata la richiesta di arresto in carcere della procura per il patron del Brescia e i domiciliari per la moglie.

Cellino, scrive il Giornale di Brescia, ha spostato la residenza a Brescia e ha iniziato a rateizzare la propria posizione con il fisco.

La richiesta di sequestro era stata fissata a 50 milioni di euro ma il  sequestro deciso è di “soli” 700mila euro.

Riconosciuto il reato di esterovestizione e di ostacolo alla vigilanza mentre non è riconosciuto il reato di autoriciclaggio.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy