DIEGO LOPEZ: “VINCIAMO POI VEDIAMO. CON CELLINO OTTIMO RAPPORTO”

236

Niente calcoli. Vincere per vedere cosa succede. Diego Lopez ha le idee chiare sul da farsi nella sfida con la Spal

Bisogna fare punti con la SPAL. Pensiamo a domani, ci dobbiamo concentrare soltanto al match e fare tre punti. Poi vedremo, non pensiamo alla condanna della retrocessione. L’importante è fare bene in questo momento. 

Cellino? Io con il presidente ho un rapporto che va oltre il calcio, ci conosciamo bene entrambi. Penso che sia un presidente sempre presente.

Turnover contro l’Atalanta? Qualche partita i ragazzi dovevano saltarla, anche Torregrossa non ha giocato con l’Inter. È normale. Non sono macchine, se vai a vedere tutte le squadra cambiano, se uno cambia vuol dire che pensa già all’altra partita. Il problema più grande è la fase difensiva, nel momento in cui non si lavora bene con gli attaccanti viene meno il lavoro dei difensori. Abbiamo preso molti gol. 

Gastaldello non viene preso in considerazione? Stanno giocando altri giocatori in quel ruolo, tutto qua. Più che guardare la classifica bisogna guardare all’avversario che abbiamo di fronte. Ci sono sempre le speranze, ma dobbiamo cercare di migliorare quello che stiamo facendo.

La salvezza passa attraverso queste partite. Bisogna fare punti e poi sperare. Credo che la fiducia sia importante, lo è per tutti. Con la SPAL possiamo fare i tre punti, anche se non c’è niente di facile. Dobbiamo essere concentrati e attenti, dobbiamo giocare da squadra, ci sta mancando questo. 

Tonali non ha problemi fisici. Veniva da molte partite, è normale saltare qualche gara. Non è una macchina. Cerchiamo di non esagerare, gli infortuni sono dietro l’angolo. Dobbiamo stare attenti sui minutaggi dei ragazzi“.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy