DIONIGI: “SIAMO ANCORA CONVALESCENTI MA SULLA BUONA STRADA”

395

Davide Dionigi si gode la vittoria del suo Brescia sul campo della Spal. Il tecnico elogia lo spirito della squadra e commenta la lite a fine gara con Marino.

“A parte i primi 15′ minuti la squadra ha disputato una grande partita di personalità tenendo bene il campo. I ragazzi hanno dimostrato di seguirmi e di aver incamerato i principi di gioco che esulano dai modulo. Sono davvero molto soddisfatto per la prova offerta qui a Ferrara ma soprattutto dello spirito d’abnegazione del gruppo. Il lavoro e la strada da fare è ancora tanta”.

“Non siamo guariti ma siamo ancora in convalescenza. Stiamo iniziando un percorso che spero possa portare a dei risultati. Fino ad ora abbiamo svolto un mini campionato dove abbiamo perso una sola partita. Non ero preoccupato dopo la sconfitta con l’Empoli e non credo abbiamo risolto tutto dopo la vittoria con la Spal. Guardiamo avanti con fiducia”.

“Sono perfettamente a conoscenza della forza del nostro attacco. Donnarumma e Torregrossa non li scopro certo io ma devo seguire un concetto di equilibrio di squadra. Dobbiamo lavorare per inserire la coppia nei concetti di gioco il prima possibile puntando a sfruttare al meglio le loro qualità. Con entrambi ci parlo, sono stato attaccante e so cosa significa non giocare ma ci vuole tempo”.

“La lite con Marino? Io da giocatore e allenatore ho sempre rispettato tutti gli avversari. Semmai qualche membro della Spal non lo ha fatto. Il portiere dopo il 2-1 ha fatto segno dei genitali…e Marino parlava di rispetto”.

“Vittoria che da senso al lavoro che stiamo facendo e al percorso intrapreso. Ora pensiamo già alla prossima sfida e alla voglia di lavorare nella pausa per migliorare gli automatismi e le situazioni nelle quali fatichiamo ancora. Ma sono tre punti importanti”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy