GERMANI: VITTORIA DA SOGNO E QUINTO SUCCESSO!

328

Continua la striscia positiva della Germani: vince con merito contro Sassari e sale a quota 18 punti in classifica. Dopo una partenza incespicante nel primo quarto, Brescia sfodera una pallacanestro di livello e fa rincasare i sardi a mani vuote. Il terzo quarto è l’emblema del momento della Germani: mai doma, reattiva e sempre pronta. I biancoblu a tratti accusano un po’ di stanchezza, ma Magro riesce a spezzare il gioco nei momenti cruciali. Tutti rispondono alle sue chiamate e Brescia inanella la prima vittoria del ritorno.

Per la terza partita consecutiva, i liberi di Della Valle aprono le danze e i primi 4 punti portano la sua firma. Diop e Bendzius rispondono per Sassari mentre per 2’ la Germani non muove la retina. Gabriel è subito sostituito da Moss per falli (2 nei primi 2’). Mitrou-Long porta la Leonessa a 6 mentre Robinson segna da 3 per il 6 – 13. Della Valle mette la prima tripla della serata e da qui la Germani inizia a giocare come sa fare. La tripla da lontanissimo di Mitrou-Long e i liberi di Della Valle siglano il sorpasso (19 – 18). Solo Gentile segna per i suoi ma Sassari chiude il primo quarto sotto di 6 (26 – 20).

Il secondo parziale inizia bene per la Germani che trova anche la prima tripla di Laquintana e il +11. Sassari però non si dà per vinta e rimane a contatto grazie a Gentile e Logan. Sul 38 – 31 Magro è obbligato al time out ma non sortisce gli effetti desiderati. Anzi, è Sassari ad uscirne meglio grazie ad un parziale di 12 – 0 firmato Kruslin e Robinson (38 – 43). Il libero di Moore, però, e la tripla di Mitrou-Long rompono il digiuno e portano Brescia a -1 (42 – 43).

Il terzo quarto è da incorniciare. Il punteggio non si arena mai: è una pioggia di triple di Della Valle, Bendzius, Gabriel e poi ancora Bendzius. Un botta e risposta continuo di sorpassi e controsorpassi. Dopo il terzo fallo fischiato a Gabriel, il numero 1 della Germani, infervorato, fa vedere i sorci verdi ai sardi. Sono tre i momenti di parità: 48 – 48, 53 – 53 e 69 – 69. La tripla finale di Burns, però, rompe la parità e porta Brescia a chiudere il quarto avanti di 3 lunghezze (72 – 69).

Le triple di Bendzius e Logan fanno male alla Leonessa mentre portano Sassari sul 76 – 78. Dopo più di 1’ a secco di punti, la Germani torna in parità con Della Valle. Poi Cobbins e Petrucelli allungano fino al 92 – 85. Gli ultimi punti sono ad opera di Gabriel e Mitrou-Long: vittoria e consacrazione del momento d’oro della Germani 97 – 86.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy