IL BRESCIA NON VA OLTRE LO 0-0 CON LA TERNANA

87

LA SQUADRA DI MARAN SBATTE SULLA DIFESA DEGLI UMBRI E RISCHIA DUE VOLTE DI CAPITOLARE

Il Brescia sbatte sul muro della Ternana e rischia in un paio di circostanze di capitolare. Al Rigamonti è zero a zero dopo un match in cui le rondinelle non hanno avuto la capacità di sfondare la difesa avversaria. Due traverse e due gol annullati per gli umbri. Rondinelle comunque ancora in zona playoff.

Nel Brescia un solo cambio di formazione per Maran, il ritorno di Adorni al centro della difesa con Cistana al posto di Mangraviti. Per il resto fiducia a Moncini, Galazzi e Bianchi. Prima occasione del Brescia dopo 30”: girata di Bianchi deviata in angolo. Sempre Bianchi, tra i più attivi in avvio, aveva la chance per il vantaggio dopo una ottima sponda di Moncini. La conclusione del 9 era alta sopra la traversa. Era sempre il Brescia a fare la partita. Da una bella ripartenza di Dickmann la palla arrivava in area di rigore a Moncini ma l’attaccante peccava nel controllo. Alla mezz’ora brivido per le rondinelle tra le vibranti proteste della Ternana. Gli umbri andavano in vantaggio ma il gol era annullato. Tutto nasceva da azione d’angolo sulla quale Luperini provava più volte la conclusione ravvicinata ribattuta da Adorni. La palla non superava per intero la riga di porta nonostante, in un primo momento, l’arbitro aveva decretato la rete per gli umbri. Correzione del VAR e annullamento del gol della Ternana. Il gol metteva un po’ di paura al Brescia nonostante un finale di partita in cui la squadra di Maran provava, senza mai trovare la via della porta, a chiudere in attacco.

Nella ripresa spaziona Bertagnoli per Besaggio, ammonito. Ma il Brescia non ne giovava. La formazione di Maran non riusciva a sfondare la difesa della Ternana, ben disposta e attenta ma soprattutto pronta a ripartire. Le rondinelle rischiavano al 54′ su azione di ripartenza di Casasola. Maran provava a variare ancora qualcosa. Dentro Bjarnason e Van de Looi per Galazzi e Paghera. Poco dopo l’ora di gioco traversa della Ternana con Dionisi, ancora da calcio d’angolo, con Lucchesi a sbagliare il tap-in da un metro dalla porta a Lezzerini battuto. Ancora la traversa e il VAR salvavano il Brescia: tiro di Dionisi, trasversa e tap-in di Lucchesi in rete. Tutto era fermo per un fuorigioco iniziale a viziare l’azione. E al 94′ Jallow aveva la palla per la vittoria ma la mandava alle stelle da pochi passi dalla porta.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy