IL BRESCIA SI AGGRAPPA ALLA MATEMATICA E ALLA CABALA

234

Crederci, fino a quando la matematica non darà la sentenza definitiva. Il Brescia su lecca ancora le ferite per il pareggio colto lunedì contro la Spal. Un 1-1 che potrebbe aver compromesso irrimediabilmente la corsa alla promozione diretta della banda guidata da Eugenio Corini. Un pareggio tanto amaro quanto frutto di una disattenzione che deve far riflettere. Nell’analisi del gol si evidenziano carenze di lettura della situazione che una squadra pronta ad ambire al salto di qualità non può permettersi. Il gol di Latte Lath è frutto di un posizionamento difensivo maldestro. E non solo Pajac sbaglia…

Ma la matematica tiene a galla le speranze di poter concorrere fino alla fine per la Serie A diretta. 6 punti in palio e due giornate sulla carta senza grossi patemi. Cittadella sabato in trasferta, Reggina in casa all’ultima sperando in qualche passo falso delle altre. C’era da approfittarne prima ma così è la vita. In questo turno c’è Monza-Benevento, Pisa-Cosenza, Vicenza-Lecce e Cremonese-Ascoli.

Il Brescia attualmente quinto in classifica a 63 punti a 3 lunghezza da recuperare sul secondo posto è cinque sul primo. Ma tutto in questo campionato può succedere.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy