L’AN BRESCIA NON SBAGLIA E VOLA AL TERZO TURNO DI CHAMPIONS LEAGUE

22

Missione compiuta. L’AN Brescia vince 9-7 contro il Terrassa e strappa il pass per il terzo turno di qualificazione di LEN Champions League.

La squadra di Sandro Bovo dopo il pareggio contro l’OSC non ha sbagliato contro Noisy e Terrassa vincendo match tutt’altro che scontati. Bel banco di prova per il gruppo Campione d’Italia che ha dovuto affrontare avversari quadrati e compatti.

Contro gli spagnoli la partita non è iniziata al meglio, con un parziale passivo di 3-0 nei primo 4 minuti di gara. È Boris Vapenski a rompere il digiuno bresciano, seguito poi da Djordje Lazic. Macarro poi a 50 secondi dalla fine sigla il 4-2 di fine periodo. L’AN Brescia però reagisce come al solito e nel secondo periodo Alesiani, Renzuto e Vapenski ricambiano il parziale concedendo solamente il gol a Macarro.

Il terzo periodo è ancora a tinte bresciane grazie alla doppietta di Luongo e Di Somma, mentre per il terrassa l’unica rete è quella di Macarro. Nel quarto ed ultimo parziale Calero va in gol per il Terrassa, mentre per l’AN Brescia Luongo chiude i conti.

Così Sandro Bovo al termine del girone: “Non c’era nulla di scontato, il girone era complicato. Siamo passati dall’essere sotto di tre gol a due minuti dalla fine con l’OSC a vincere il girone. Sono state partite intense, è importante giocare partite in cui il risultato conta eccome. Non è facile ricominciare per una squadra che ha cambiato così tanti giocatori. Siamo soddisfatti”

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy