MILLENIUM, CATANIA: “IL NOSTRO PROGETTO VA AVANTI”

304

Il Campionato di Serie A1 Femminile è stato dichiarato concluso. La Banca Valsabbina Millenium Volley ha ottenuto l’undicesimo posto dopo una bella cavalcata. Ora il pensiero del club e del direttore generale Emanuele Catania è rivolto al futuro, alla ripartenza senza dimenticare il presente. Pur nelle difficoltà del caso il progetto Millenium Volley prosegue.

“Da un certo punto di vista non si può non essere d’accordo con la scelta di terminare anticipatamente la stagione. Ce lo aspettavamo dalla FIPAV, ancora meglio sarebbe stato se a scegliere fosse stato il CONI, per tutto lo sport. Non costringendo la società a decidere spontaneamente di scendere o meno in campo è stata una scelta saggia.

FIPAV ad aver preso posizioni forti in merito alla stagione dichiarata conclusa:

Niente promozioni niente retrocessioni, niente scudetto. Eravamo pronti a giocare dei playoff ma non si può fare, giustamente la salute viene prima di tutto ed è al primo posto. Se non si può giocare, inutile forzare la mano. In Lega avevamo dato anche la possibilità di Serie A2 di fare due promozioni ma è stata bocciata”.

Banca Valsabbina Millenium ad aver chiuso il campionato all’undicesimo posto nel suo secondo anno in Serie A1 femminile.

“Quella disputata è stata una bella stagione. Nella prima di Serie A1 eravamo una piccola matricola terribile, abbiamo fatto tanto conquistando la salvezza con numerose giornate d’anticipo. Il livello quest’anno si è alzato, non c’era più la squadra materasso. Anche altre compagini hanno fatto un salto di qualità per cui aver raggiunto quella posizione di rende orgogliosi“.

Si parla di sport, non solo pallavolo, con numerose realtà in difficoltà a ripartire. La Millenium Volley come valuta il proprio futuro?

“Sono perfettamente conscio che lo sport avrà delle difficoltà a ripartire. Specialmente nelle piccole società. Per quanto ci riguarda, nello specifico, stiamo aspettando a fare la conta dei danni. Molte aziende-sponsor sono ancora chiuse. Siamo in contatto con la Banca Valsabbina, il nostro main sponsor: in base al loro sostegno e il loro via libera per la sponsorizzazione anche il prossimo anno potremo formalizzare l’iscrizione al prossimo campionato“.

E’ possibile, valutando attentamente le risorse, un passo in dietro rispetto ai programmi preventivati di continuare in Serie A1?

In linea generale auspico una ripresa dello sport nel più breve tempo possibile. Noi abbiamo comunque una flotta di sponsor che ci seguono e ci sostengono ma se non avessi certezza di budget non farò il passo più lungo della gamba. Se non saremo in grado di fare la A1 penseremo alla Serie A2, nel caso più estremo seguiremo solo il settore giovanile ma il progetto va avanti”.

Non si giocano le partite ma la Millenium è attivissima comunque: tante le iniziative promosse in questo periodo di sosta forzata della stagione.

“E’ vero: il campionato è fermo, le atlete sono parzialmente ferme ma la società è molto attiva. Il nostro intento è garantire ai tifosi e agli sponsor un contatto con la realtà del club. Sui social siamo stiamo lanciando diverse idee: quiz, home workout con le nostre atlete. In più ogni domenica alle 17, orario delle partite di campionato, pubblichiamo sulla nostra pagina facebook le immagini delle gare più emozionanti del passato.

Ad avvalorare il lavoro promosso in questo periodo c’è una grande interazione tra Prima Squadra e Settore Giovanile…questo vi fa grande onore.

“Con le giovanili stiamo promuovendo lo smart working con allenamenti a casa frutto di schede e video. Inoltre facciamo delle tavole rotonde con le atlete di Serie A1 e le ragazze del settore giovanile. Si tratta di valori aggiunti ad un progetto di crescita nel quale le giovani leve trovano nelle giocatrici della Millenium dei modelli a cui ispirarsi e dai quali trovare spunti per crescere”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetta Leggi altro

Privacy & Cookies Policy